Il menu green di San Valentino: dall'antipasto al dolce

Guida Guida

Guida alla realizzazione di una cena romantica di San Valentino con prodotti sostenibili, dall'antipasto al dolce

Una festa come San Valentino celebra l'amore e il legami tra le persone, rendiamola una festa anche per l'ambiente introducendo alcune novità nelle nostre abitudini, più green.

Offrire una cena fatta in casa può essere un modo per festeggiare in modo meno consumistico la festa degli innamorati, a partire dal menu.

Un menu di San Valentino buono, sano e sostenibile

Ecco alcuni consigli per una Cena di San Valentino gustosa e sostenibile:

  • scegliere solo prodotti freschi e di stagione;
  • acquistare prodotti locali, il più possibile a Km zero;
  • tentare (e vincere) la sfida di una cena completamente vegetariana, per rendersi conto che mangiare meno carne non significa rinunciare al gusto;
  • usare spezie per insaporire i piatti, un modo per dare gusto anche ai piatti vegetariani più semplici senza bisogno di condimenti particolari.

Una volta seguite queste prime indicazioni, passiamo alla creazione del menu: scrivere il menu ci aiuterà a bilanciare i diversi piatti, scegliendo tra la grande varietà di prodotti locali e di stagione disponibili in inverno nel nostro Paese.

Un consiglio: anche la frutta locale può essere utilizzata per la preparazione di piatti salati, un modo per rendere "esotico" ma a Km zero il nostro menu di San Valentino. Ad esempio, un'insalata con le arance può essere un ottimo antipasto da servire in attesa di piatti più complessi.

E il dolce? Diciamo no ai prodotti che utilizzano frutta fuori stagione, scegliamo dolci artigianali che prevedono l'uso di frutta invernale e prodotti sani e locali.

Foto © bozhdb - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI