Come cucinare a basso consumo energetico

Guida Guida

Lo sapevi che la cottura dei cibi equivale al 10% dei costi energetici? Ecco qualche utile consiglio per cucinare a basso consumo energetico mantenendo il gusto. 

Di questi tempi è importante fare attenzione ai costi energetici: con qualche piccolo accorgimento è possibile risparmiare sul consumo di energia in cucina imparando ad usare metodi di cottura non solo più efficienti ma anche più salutari.

In particolare la cottura al vapore e quella alla griglia si rivelano essere le soluzioni migliori per chi vuole mangiare sano e al contempo risparmiare sui costi della bolletta.

Sotto il profilo dei consumi la cottura al vapore, con più recipienti impilati, risulta il metodo di cottura più efficiente: volendo risparmiare ancora di più sul gas si può anche spegnere il fornello prima che la cottura sia terminata e lasciare la pentola coperta così che il vapore possa completare il lavoro.

Anche la cottura alla griglia rappresenta un ottimo modo per risparmiare energia perché viene consumato meno calore rispetto alla cottura arrosto o al forno.

Se si decide per l’acquisto di un nuovo forno è importante sceglierlo del tipo a ventola in modo da poter ridurre di circa un terzo il consumo energetico: si può optare anche per i modelli muniti di funzione autopulente per un isolamento più efficace ma è importante non usare tale funzione più di una volta al mese.

Quando si usa il forno è buona regola cuocere insieme più cibi in modo da ridurre i tempi di accensione: questo tipo di accortezza va applicata anche alla cottura sui fuochi usando sempre un fuoco delle dimensioni giuste rispetto alla quantità del cibo da cuocere e coprendo sempre le pentole con il coperchio in modo da ridurre i tempi di cottura.

Un ottimo consiglio da mettere in pratica è quello di cuocere tutte in una volta grandi porzioni di cibo per poi surgelarle: in questa maniera oltre a risparmiare energia si potranno sfruttare al meglio i prodotti di stagione.

Infine un piccolo suggerimento per il bollitore dell’acqua: andrebbe scelto sempre un modello a spegnimento automatico e andrebbero spesso eliminati i depositi di calcare che causano un maggior dispendio di energia per portare l’acqua ad ebollizione.

Foto © FOOD-micro - Fotolia.com

Verdure alla julienne

Tagliare le verdure fresche a julienne permette di farle cuocere più velocemente risparmiando energia
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI