I mozziconi di sigaretta minacciano il mare

Notizia Notizia

I metalli pesanti presenti nei mozziconi di sigaretta sono una reale minaccia per i nostri mari: ogni anno ne vengono gettati nell'ambiente quasi 5 mila miliardi in tutto il mondo. 

I mozziconi di sigaretta minacciano il mare

Secondo una recente ricerca dell'università iraniana di Bushehr, pubblicata sulla rivista Tobacco Control, ogni anno vengono gettati nell'ambiente quasi 5 mila miliardi di mozziconi di sigaretta.

Questi rifiuti contengono dei metalli pesanti che rappresentano una seria minaccia per gli ecosistemi marini e possono addirittura entrare nella catena alimentare.

Già in passato altri studi scientifici avevano dimostrato che alcuni metalli pesanti possono fuoriuscire dai mozziconi di sigaretta, ma il gruppo di ricercatori iraniano si è concentrato per la prima volta sulle implicazioni di questi inquinanti sull'ambiente marino.

Infatti, dall’analisi di vari campioni di mozziconi recuperati sulle spiagge di diverse località del Golfo Persico settentrionale, i ricercatori iraniani hanno riscontrato alti livelli di arsenico, cadmio, ferro, manganese, nichel, rame e zinco.

Lo studio, condotto dall'Università iraniana di Bushehr, ha evidenziato come i filtri delle sigarette, composti di acetato di cellulosa, facciano da mezzo di trasporto ai metalli negli ambienti marini proprio come accade con gli altri tipi di plastica

Tutto ciò ha delle ripercussioni su piante e animali dell’ecosistema oceanico e addirittura i metalli pesanti hanno un’elevata possibilità di penetrare nella catena alimentare marina.

Si stima che nel mar Mediterraneo i mozziconi di sigaretta rappresentino il 40% dei rifiuti: il 9,5% è costituito da bottiglie di plastica, l’8,5% da sacchetti di plastica mentre il 7,6% da lattine di alluminio.

Appare dunque evidente che i mozziconi di sigaretta sono tra i rifiuti più comuni e sono altrettanto inquinanti e pericolosi per l’ambiente e per la salute quanto i rifiuti industriali.

Ad aggravare la situazione si aggiunge anche il fatto che mozziconi di sigaretta si decompongono in un arco di tempo che varia dai sei mesi a una dozzina di anni, a seconda delle condizioni ambientali e a seconda della loro composizione.

Foto © lienkie - Fotolia.com

Mozziconi in natura

A livello mondiale, si stima che il numero di mozziconi di sigaretta dispersi in natura ammonti, ogni anno, a una percentuale che varia tra il 75 e il 97% delle sigarette effettivamente fumate.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI