Come fare sport in modo etico ed ecologico

Guida Guida

Praticare sport è salutare ma occorre anche farlo in maniera eticamente responsabile nel rispetto dell’ambiente e la natura. Scopri il modo green per allenarti!

Fare attività fisica, soprattutto all’aperto, è sinonimo di sintonia con la natura ma può purtroppo anche accadere di praticare sport antiecologici, è importante quindi tenere presenti alcuni fattori.

Innanzitutto cerca sempre di considerare che impatto ha una certa attività sportiva sull’ambiente: a volte certe attrezzature e impianti possono avere conseguenze negative sulla natura, un esempio su tutti è il golf.
Sebbene il golf si vanti di essere uno sport green, soprattutto da quando si è dotato di palline biodegradabili, è un’attività che comporta un gran numero di diboscamenti per la realizzazione di campi e un eccessivo consumo idrico per l’irrigazione degli stessi.

Invece di optare per sport inquinanti come quelli a motore, se vuoi comunque godere dell’ebbrezza della velocità prediligi attività che sfruttano le forze della natura come il vento, vedi il caso del windsurf, del deltaplano e del parapendio. Se ami giocare a calcio o ad altri sport che prevedono l’uso della palla come il basket, la pallavolo o il rugby assicurati che il pallone provenga dal Commercio Equo e Solidale e non sia cucito sfruttando il lavoro minorile dei paesi in via di sviluppo.

Per quanto riguarda l’abbigliamento sportivo cerca sempre di scegliere articoli che non provengano da storie di sfruttamento della manodopera, che violino i diritti dei lavoratori e che siano cruelty free: lo sapevi ad esempio che alcuni tipi di scarpe da ginnastica sono realizzate con la pelle di canguro?

Se dunque non vuoi renderti complice di pratiche di produzione eticamente discutibili acquista informandoti bene prima sulla qualità del prodotto e sulla sua origine.

Alla fine di un’intensa attività fisica per integrare la perdita di liquidi e sali minerali non seguire la moda bevendo bibite isotoniche di produzione industriale piene di conservanti, emulsionanti e coloranti.
Ti conviene piuttosto bere un succo preparato da te costituito da acqua, succo d’arancia, qualche cucchiaio di miele, zucchero e un po’ di bicarbonato di sodio: integrerai i sali di potassio e magnesio e gli zuccheri persi senza imbottirti di sostanze chimiche dannose per l’organismo.


Foto © Warren Goldswain - Fotolia.com
 

Correre all’aperto

L’attività fisica meno inquinante è senza alcun dubbio la corsa all’aperto: non richiede l’uso di attrezzature o la presenza di impianti di riscaldamento o condizionamento tipici delle palestre.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI