Andy Murray al fianco del Wwf contro il bracconaggio

Guida Guida

Andy Murray,  il grande tennista scozzeze, è diventato ambasciatore mondiale del Wwf contro il bracconaggio e il commercio illegale di specie selvatiche. 

Da oggi al fianco del Wwf nella battaglia contro il bracconaggio e il commercio illegale di specie selvatiche ci sarà anche Andy Murray, il grande campione di tennis vincitore degli US Open e del Torneo di Wimbledon oltre che di una medaglia d'oro alle Olimpiadi di Londra 2012.

Il Wwf ha da poco avviato una campagna mondiale di lotta al bracconaggio “Crimini di natura, da che parte stai?” con l’intento di supportare ranger, guardie e volontari attivi in tutto il mondo, Italia compresa, dotandoli di attrezzature tecnologiche, medicine ed equipaggiamenti indispensabili a monitorare il territorio e per catturare bracconieri e trafficanti.

Murray aiuterà il Wwf a sensibilizzare l'opinione pubblica partecipando ad un progetto in Nepal che si pone come obiettivo l’addestramento di cani da fiuto contro i bracconieri all'interno del Parco Nazionale di Chitwan.

Nel ruolo di ambasciatore mondiale del Wwf, Murray sosterrà l’iniziativa in Nepal raccogliendo fondi durante la stagione tennistica 2015.

In Nepal vivono tigri, rinoceronti, elefanti e altre specie animali a rischio estinzione a causa dei bracconieri che commerciano illegalmente parti di questi animali, in particolare corni, zanne d’avorio e pelli.

In Nepal, che è anche una delle principali rotte del commercio illegale di questi animali, il progetto di addestramento dei cani da fiuto affiancherà il programma contro il traffico di specie selvatiche del Wwf.

In onore del sostegno mostrato dal campione scozzese all’associazione ambientalista, un cucciolo appartenente al gruppo dei cani da fiuto che farà parte del team di formazione d'élite verrà chiamato Murray.

Foto © anankkml - Fotolia.com

Animale simbolo

Il rinoceronte rappresenta l’animale più sacrificato: il suo corno vale 66.000 dollari al chilo e rifornisce un mercato nero asiatico il cui giro di affari arriva ai 192 milioni di dollari l'anno.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI