Classifica della Federazione Europea: l’Italia non è un paese per ciclisti

Guida Guida

Il nostro Paese, nonostante i molti appassionati di ciclismo e i grandi miti come Bartali, Coppi e Pantani, non è un paese per ciclisti.  

Secondo la classifica stilata dalla Federazione europea dei ciclisti (ECF), il nostro Paese si trova al diciassettesimo posto tra le nazioni dell'Unione Europea per l'uso della bicicletta mentre Danimarca, Olanda e Svezia occupano i gradini più alti del podio.

L'Italia dunque, nonostante i milioni di cittadini appassionati di ciclismo, non può certo dirsi un Paese per ciclisti.

Rispetto al 2013 l’Italia perde due posizioni, scalzata dalla Croazia, che si colloca al sedicesimo posto, e dalla Lituania, che si posiziona al quindicesimo. Scalano posizioni invece Slovenia (dal 12/o al 7/o), il Lussemburgo (19/o al 13/o) e la Spagna (dal 23/o al 18/o).

Secondo la Federazione, i Paesi nel Sud ed Est Europa mostrano ampi margini di crescita a dimostrarlo la European Cycling Challenge, una gara a squadre fra ciclisti urbani, che ha visto Danzica, Breslavia e Varsavia sul podio.

Anche l’Italia con otto città ha aderito alla quarta edizione della European Cycling Challenge, sfidando a maggio altre 31 città europee: segno che i cittadini rispondono a questi genere di iniziative anche se le condizioni non sono ottimali.

Sono stati più di 1.400 i romani attenti a registrare tramite un’app o via web le distanze percorse, posizionandosi al quarto posto fra gli europei, con un risparmio di 25 tonnellate di emissioni di CO₂.

Padovani e bolognesi si sono invece piazzati al settimo e ottavo posto, i cagliaritani al quindicesimo e altri italiani in gara sono stati gli abitanti di Reggio Emilia, del Distretto delle comunità savonesi, di Napoli e di Brescia.

Danzica è la città che ha registrato più chilometri percorsi ogni mille abitanti (581 km), mentre Roma è scesa al 22°posto (43 km), superata da Reggio Emilia al 21° (45 km), da Bologna all'11° (123 km) e da Padova all'8° (240 km).

Foto  © vitaliy_melnik - Fotolia.com

I dati di Danzica

Nella European Cycling Challenge, Danzica e Breslavia hanno superato abbondantemente i 200mila chilometri percorsi con un taglio ciascuna di più di 40 tonnellate di emissioni di CO₂.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI