Lowline: il parco sotterraneo di New York

Guida Guida

A New York, grazie al crowdfunding, sorgerà in una stazione disabitata del Lower East Side un parco sotterraneo: scopriamo di che si tratta.

In una stazione abbandonata dal 1948 sorgeranno, quattro metri e mezzo sottoterra, prati, cespugli, piante e panchine: è Lowline il parco sotterraneo di New York.
Il progetto di Dan Barash e James Ramsey, grazie ai fondi raccolti sulla piattaforma Kickstarter, sorgerà nella zona Lower East Side.

A ispirare l’idea è stata la nonna di Dan Barash, giunta a New York su una nave con centinaia di immigrati italiani: l’anziana signora ha raccontato al nipote com’era la Lower East Side anni addietro, il quartiere celebre per la mancanza di spazi verdi.

Su Kickstarter sono già presenti le foto, il rendering e un riassunto del progetto Lowline: si stanno cercando finanziamenti per iniziare i cantieri.

Il parco nascerà in quello che era il Williamsburg Bridge Trolley Terminal, appena sotto Delancey Street, una stazione in disuso dal 1948: sottoterra verranno portati sistemi ottici in grado di trasportare e concentrare la luce dalla superficie in modo da far crescere gli alberi.

Verrà creato un remote skylight, un’enorme parabola 2.0 che cattura i raggi del sole e con tubi speciali li direziona nel sottosuolo: la luce, una volta giunta a destinazione, viene ridistribuita in tutto il parco. Una particolare tettoia solare diffonde la luce raccolta nell’ambiente, modulandola per garantire la vita alle piante.

Una volta avuto il permesso di costruire il Low line è iniziata la corsa al finaziamento sulla piattaforma di crowdfunding: finora sono stati raccolti centinaia di migliaia dollari ma ne servono altri per attivare i cantieri.

Se il progetto continuerà a riceve il sostegno di cui necessita, la Lowline sarà terminata nel 2020.

Il parco rimarrà aperto tutti i giorni dell’anno e, sulle panchine, ci sarà posto per associazioni che intendono attivare laboratori educativi, inoltre gli spazi a disposizione per fare jogging saranno immensi come un campo da calcio.

Foto www.urbanghostsmedia.com

Lowline Lab

Per promuovere il parco sotterraneo, è stato creato a due isolati della stazione, al 140 di Essex Street, il Lowline Lab, un laboratorio aperto al pubblico fino al marzo 2016, composto di tremila piante in 92 m².
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI