Nasce la tenda indossabile per i rifugiati

Guida Guida

Un gruppo di studenti del Royal College of Art di Londra ha realizzato un prototipo di giacca che diventa un sacco a pelo o una tenda per due persone.  

E’ una giacca che si trasforma in sacco a pelo o una tenda per due persone inventata da un gruppo di studenti del Royal College of Art di Londra.

Per produrla si sono affidati a una campagna di crowdfunding con l’obiettivo di realizzarla per questa estate in modo da essere utilizzata per affrontare la crisi dei rifugiati siriani.

Questa invenzione, anche se è una soluzione temporanea, si rivela fondamentale per la prima accoglienza di migranti che continuano a sbarcare a decine di migliaia sulle coste della Grecia e dell’Italia.

Questa creazione innovativa consiste in un vero e proprio rifugio indossabile che a prima vista appare come una normale giacca dotata di cappuccio.

La giacca però è molto versatile perché in un attimo può trasformarsi a seconda della situazione, in un sacco a pelo o in una tenda in grado di ospitare un adulto e un bambino.

All’interno della giacca ci sono molte tasche per posizionare gli oggetti personali che i rifugiati si portano dietro.

La tenda indossabile è una soluzione che consente di affrontare i due problemi più urgenti che qualsiasi rifugiato si trova a dover affrontare e cioè ripararsi dalle intemperie e stare al caldo

Bisogni che purtroppo i centri di accoglienza, ormai sovraffollati, non riescono più ad assicurare.

La tenda indossabile è al momento un prototipo nato dalla suggestione dell’azienda di abbigliamento Wall: gli studenti sotto la supervisione di Harriet Harriss e Graeme Brooker della Scuola di Architettura del College londinese hanno realizzato dei modelli che attendono di essere prodotti su scala industriale.

A tale scopo gli studenti si sono affidati a una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter: la richiesta è il raggiungimento di 300mila sterline.

La tenda indossabile è realizzata in Tyvek, un rivestimento duraturo, leggero, traspirante e resistente alla pioggia. Allo scopo di aumentare le capacità isolanti della giacca, gli studenti hanno usato un altro materiale, il Mylar, una pellicola di poliestere di solito impiegata nella produzione di tute spaziali per ridurre la dispersione del calore corporeo.

Foto @www.rinnovabili.it

Una giacca tenda sostenibile

I materiali usati per realizzare la tenda indossabile per rifugiati sono a basso costo perché si tratta di una soluzione momentanea e quindi deve essere distribuita a uno costo abbordabile per le agenzie.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI