Economia circolare: risparmi di 12 miliardi entro il 2025

Guida Guida

L’economia circolare è in grande espansione: le imprese del riciclo faranno risparmiare 12 miliardi di euro entro il 2025.

Gli scarti di un’azienda diventano la materie prime di un’altra impresa: è il concetto che sta alla base dell’economia circolare, il modello industriale del momento. Questo tipo di economia è volto alla sostenibilità e alla massimizzazione del profitto che viene visto come una risorsa e non più come un prodotto.

Lo scarto ha un valore economico e nuove imprese stanno nascendo seguendo quest’ottica: a tal proposito è nata Alimenta2Talent un progetto che supporta e finanzia la nuova generazione di startup che seguono l’economia circolare.

Secondo le stime,  con l’adozione del sistema circolare, si parla di un potenziale risparmio di materie prime per l’industria di 12 miliardi di euro in Italia e di 400 miliardi in Europa entro il 2025

Sono un felice esempio di questa logica imprese nella moda sostenibile come Orange Fiber, la startup di Catania che sviluppa tessuti per la moda partendo dagli scarti dell’industria degli agrumi.

Ma anche altri settori come quello edile vengono coinvolti nella logica del riciclo: Nesocell, ad esempio, si occupa di isolamento termoacustico degli edifici usando i rifiuti delle cartiere e abbattendo di un buon 45% i costi di climatizzazione invernale.

Un settore che sta riscontrando un grande successo è quello delle bioplastiche, i materiali che si ricavano dagli scarti biologici: il nostro paese è leader nel settore dell’industria chimica biocompatibile grazie agli esempi di successo come Novamont.

Oltre ai biomateriali però si sta ampliando anche il comparto del biogas come testimonia Slh, una startup inglobata in I3P, al Politecnico di Torino, che ha messo inventato un sistema per trasformare grassi animali e oli vegetali in biodiesel.

Da non dimenticare le imprese che incentivano la pratica del riciclo dei rifiuti casalinghi come l’Eurven che rilascia un buono sconto da usare in attività convenzionate per ogni bottiglia o lattina riciclata negli eco-compattatori installati in tutta Italia.

Foto www.ideegreen.it

Una definizione

In un'economia circolare i flussi di materiali sono di tipo biologico, cioè in grado di essere reintegrati nella biosfera, e di tipo tecnico, ovvero destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI