Come difendere i ragazzi dalle nuove droghe sintetiche

Guida Guida

Nel corso del 2011 l'Unione Europea ha potuto contare 49 nuovi tipi di droghe sintetiche, immesse nel mercato e consumate dai giovani. Per difendere i nostri figli dai rischi gravissimi dell'uso di queste sostanze, per prima cosa occorre saperne più possibile.

Difendere i nostri ragazzi dalle droghe sembra l'impresa sempre più difficile, soprattutto perchè le tipologie di droghe in commercio si sono moltiplicate in modo esponenziale e hanno in comune tutte le stesse caratteristiche.

  • Costano pochissimo
  • Si nascondono facilmente anche in prodotti all'apparenza innocui
  • Vengono associate tra loro in mix e in aggiunta ad alcool e altre sostanze chimiche per aumentarne l'effetto

Il risultato è che i nostri figli sono esposti ad un rischio enorme di avere danni permanenti e spesso anche mortali, anche con una sola dose.

L'aspetto più inquietante delle nuove droghe sintetiche è che spesso vengono distribuite in insospettabili negozi di prodotti naturisti ed erboristerie, camuffate in prodotti dall'apparenza naturale e innocua.

Sono smart drugs, ovvero droghe furbe, perchè sono contenute in deodoranti, gel per le mani, aromi per profumare la casa. Le materie prime con cui vengono preparate arrivano dalla Cina. Qui vengono lavorate e mescolate con altre sostanze sintetiche, fino ad ottenere una miscela dall'aspetto simile alle spezie da cucina o ai sacchetti di deodoranti per l'armadio.

Hanno nomi innocui come 'Hurricane' oppure 'Orange' e nei mesi scorsi in Italia, i Carabinieri dei NAS ne hanno sequestrato grandi quantitativi, distribuiti in insospettabili erboristerie in tutta Italia.

  • I ragazzi, con pochi euro, possono liberamente acquistare uno di questi prodotti e sballarsi, senza rischiare di essere fermati per possesso di droga, nè scoperti dai genitori. Queste sostanze, realizzate chimicamente secondo nuove concezioni, hanno gli stessi effetti allucinogeni di una droga tradizionale e conseguenze gravissime per la salute.

Dagli Stati Uniti, proprio in questi giorni è arrivato un grande allarme per un nuovo trend che si sta diffondendo tra i ragazzi. L'utilizzo del gel igienizzante per le mani, per potenziare l'effetto dell'alcool.

  • Secondo quanto hanno riportato i giornali, i ragazzi  aggiungono il gel igienizzante alle bevande alcoliche oppure lo bevono puro, dopo averlo distillato. Un procedimento che si può fare in modo semplice, attraverso le istruzioni dettagliate che vengono fornite su alcuni siti web. In pratica sono potenzialmente pericolosi tutti i gel igienizzanti a base alcolica.

Bastano piccole dosi di questo veleno per essere completamente ubriachi a costo zero, visto che i gel sono disponibili gratuitamente in moltissimi locali pubblici. Ma gli effetti sono devastanti e il pericolo di una massiccia diffusione tra i ragazzi è altissima.

  • Gli esperti consigliano ai genitori di non acquistare questo tipo di prodotti per la casa, o almeno di acquistarli nella variante schiuma piuttosto che in gel.

In generale, occorre affrontare l'argomento droghe e dipendenze, con i nostri figli, in maniera molto seria, ma occorre essere informati in maniera approfondita per poter essere in grado di spiegare loro i gravissimi rischi che corrono facendo uso di queste sostanze e dell'alcool e anche aiutarli ad affrontare l'aspetto psicologico che li induce a farne uso, trasformandosi in tossicodipendenti.

Esistono molte associazioni ed istituzioni che organizzano corsi di formazione e incontri per genitori, oltre a realizzare molte pubblicazioni gratuite sull'argomento.

  • Potete trovare molte informazioni sull'argomento sul sito: www.cesda.net

photo credit: Almond Butterscotch via photo pin cc

Ogni giorno una nuova sostanza pericolosa

Nell'ultimo anno sono più di 50 le nuove droghe sintetiche scoperte in Europa e diffuse tra i giovani. Sul sito del Ministero della Salute si trova l'elenco completo aggiornato

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI