Come curare al meglio il raffreddore dei bambini

Guida Guida

Il raffreddore dei bambini è il male di stagione ma per curarlo al meglio arrivano i consigli degli esperti.

Per curare al meglio il raffreddore dei bambini il segreto è non utilizzare le medicine.

  • Questo il consiglio, ma anche l'invito degli esperti della Food and Drug Administration, l'ente americano che vigila sui farmaci.

L'invito ai genitori è rivolto in particolare per tutti i bambini che non hanno ancora compiuto 2 anni, perché in questa fase, i bambini stanno completando il loro sistema immunitario e i farmaci, di qualsiasi tipo, potrebbe avere effetti collaterali anche gravi.

Come dovremmo sapere bene il raffreddore e le malattie da raffreddamento in genere non devono essere curate con gli antibiotici o con altri farmaci, a meno che non ci siano complicazioni e comunque solo su consiglio del pediatra.

  • Se i bambini sono più grandi, sempre dopo la visita, sarà il pediatra a consigliare un farmaco di supporto, se necessario.

Per sopportare meglio i disagi del raffreddore possono essere utili prodotti che aiutano a diminuire i sintomi

Vale la pena ricordare che anche in Italia, il ministero della Salute, raccomanda ai genitori di non utilizzare farmaci in modo scriteriato con i bambini.

  • Di recente i pediatri hanno anche diffuso un dato allarmante, ovvero che nel nostro Paese più del 40% dei genitori sbaglia la dose di farmaci o la modalità quando li somministra ai bambini

Come ricordano gli esperti, per curare al meglio il raffreddore dei bambini sono molto utili una serie di utili pratiche:

  • Far bere molti liquidi a temperatura ambiente o calde
  • Utilizzare un buon umidificatore nella casa
  • Fare frequenti lavaggi dei seni nasali con soluzione salina o della semplice acqua salata bollita e raffreddata
  • Incoraggiare i bambini a soffiarsi spesso il naso
  • Non fumare vicino ai bambini e non utilizzare prodotti chimici irritanti in casa
  • Chiamare il pediatra se compare febbre o il bambino ha altri sintomi preoccupanti: eccessiva stanchezza, mal di testa, mal d'orecchio, letargia, dolori nel respirare, etc.
  • Fare attenzione, in via preventiva, agli sbalzi di temperatura e a supportare l'alimentazione con abbondante frutta e verdura, ricchi di vitamina C.

Foto credit:  © Radnatt -  Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI