Come gestire il mal d'auto nei bambini

Guida Guida

Estate, tempo di partenze. Ma cosa fare se il piccolo soffre l'auto? Ecco alcune dritte utili per alleviare i disturbi.

Il termine medico è cinetosi e fa riferimento a una serie di disturbi provocati dal movimento avvertito durante i viaggi e gli spostamenti sui più diversi mezzi di trasporto.

La causa sembrerebbe essere proprio il movimento passivo, che andrebbe a stimolare in modo eccessivo il sistema dell'equilibrio, provocando il classico senso di nausea che può tradursi anche in vomito.

Quello del mal d'auto è un problema che riguarda molti bambini, in modo particolare tra i 2  e i 12 anni, ma che può essere gestito adottando le precauzioni giuste.

Soprattutto in questo periodo dell'anno, dunque, per viaggiare sereni con i piccoli e raggiungere le località turistiche in modo "indolore", può essere utile tenere a mente dei semplici suggerimenti contro il mal d'auto.

Eccone alcuni

  • Prima di partire meglio non far consumare ai bambini una colazione troppo abbondante e soprattutto meglio evitare cibi grassi e difficilmente digeribili. La soluzione ideale è puntare su alimenti secchi come biscotti, crackers, fette biscottate o grissini accompagnati da poca acqua. I liquidi infatti devono essere limitati il più possibile.
  • Anche durante il viaggio potrà essere utile far mangiare ai bambini dei piccoli spuntini, puntando, anche in questo caso, sui sopracitati cibi secchi, evitando succhi di frutta, latte, ecc.
  • E' bene sistemare i bambini in modo che possano vedere bene la strada e anche in modo tale che non siano troppo sballottati per non rischiare di accentuare il senso di nausea.
  • Inoltre, per alleviare il mal d'auto, una strategia furba può essere quella di distrarre i piccoli con dei passatempi divertenti: dei semplici giochi da fare tutti insieme, come ad esempio quello di contare le macchine di un colore particolare, oppure cantare insieme simpatiche canzoncine. Vietati invece libri e tablet che aumentano la nausea.
  • Durante il viaggio è bene concedere ai bambini delle brevi soste, così da farli scendere dalla macchina, sgranchirsi le gambe e prendere una boccata d'aria.
  • Infine, meglio contare su un kit d'emergenza da tenere in auto: delle salviettine umide e dei sacchetti da dare ai bambini in caso di vomito.

Se nonostante queste accortezze il disturbo non dovesse passare può essere utile rivolgersi al pediatra e farsi consigliare dei farmaci adatti o dei rimedi omeopatici.

Foto  © DeeMPhotography - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI