Come affrontare l'inappetenza estiva dei bambini

Guida Guida

Con l'arrivo del caldo i bambini possono mostrare uno scarso appetito: ecco come gestire la situazione senza ansie.

L'arrivo dell'estate e il conseguente aumento delle temperature può comportare una diminuzione dell'appetito nei bambini che spesso preoccupa mamma e papà.

Meglio allora forzarli oppure rispettare le loro esigenze? Questa è la domanda che tanti genitori si fanno.

La prima cosa da sapere, però, è che un calo dell'appetito in estate è normale e fisiologico

Il nostro organismo infatti in questo periodo dell'anno necessita di meno calorie rispetto all'inverno per mantenere la temperatura corporea. Per cui è importante non farsi prendere dall'ansia se il bimbo mangia meno o se a volte salta un pasto.

L'importante è valutare che la mancanza di appetito non sia la spia di un malessere di altro tipo o che non comporti un'eccessiva diminuzione di peso: se il piccolo è comunque vispo, di buon umore e "in forze" in genere non c'è da preoccuparsi.

Per il resto, ecco qualche semplice dritta per gestire senza ansia l'inappetenza estiva dei bambini.

  • La prima regola è non proporre loro piatti pesanti e ipercalorici che finirebbero per non invogliarli a mangiare. Meglio cercare di offrire loro tanti piccoli pasti leggeri, senza rinunciare a una colazione fresca a base di latte, frutta e cereali.
  • A pranzo e a cena può essere un'idea stuzzicante preparare della pasta e del riso in versione fredda, ovvero sotto forma di colorate e allegre insalate: oltre a non appesantire, infatti, sono soluzioni perfette per far tornare l'appetito anche ai più piccoli.
  • A volte un pranzo può essere sostituito anche con un gelato: niente prodotti confezionati ma preferibilmente in versione artigianale e a base di frutta.
  • Altra cosa importante è mantenere i piccoli sempre ben idratati: via libera ad acqua naturale, succhi di frutta o spremute. Meglio invece evitare le bevande gassate che non dissetano e sono piene di zuccheri.
  • Inoltre per stimolare l'appetito è bene cercare di impegnare i bimbi in attività motorie all'aria aperta, evitando naturalemnte le ore più calde. Interi pomeriggi davanti alla tv, infatti, difficilmente potranno incentivare i piccoli a mangiare.
  • Infine, una strategia sempre valida per invogliare i bambini a mangiare è quella di coinvolgerli nella prepararzione dei piatti per pranzo e per cena. Dai pomodori ripieni con tonno e maionese a una fresa insalata di riso, l'importante sarà scegliere ricettine semplici e sfiziose.

© Goncharenya Tanya - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI