Alitosi del bambino: i rimedi

Guida Guida

Dalla corretta igiene orale all'alimentazione, ecco i rimedi giusti per limitare l'alitosi nei piccoli.

L'alitosi, ovvero il cattivo odore dell'alito, è un fenomeno che può interessare anche i bambini. Le cause dell'alitosi del bambino possono essere diverse: dalla scarsa igiene orale fino a problemi legati alla digestione. Anche se nella maggior parte dei casi l'alitosi non è spia di un disturbo serio, si tratta di un disturbo che può essere fastidioso anche per i piccoli, specie nei contesti sociali, come la scuola o i momenti di gioco con i compagni.

Per questo è opportuno tenere a mente qualche piccolo stratagemma per prevenire o limitare l'alitosi.

La prima cosa da fare è individuare la causa del problema: solo in questo modo infatti sarà possibile trovare la soluzione giusta per far ritrovare ai bimbi un alito fresco. Ecco dunque i principali rimedi per bambini in caso di alitosi.

Combattere l'alitosi con spazzolino e dentifricio
Nella maggior parte dei casi l'alitosi è causata dalla scarsa igiene orale, molto frequente nei bambini che ancora non hanno preso dimestichezza con dentifricio e spazzolino. La prima cosa da fare, dunque, è insegnare loro le regole principali di una corretta igiene orale. I dentini vanno lavati dopo ogni pasto ed eseguendo i movimenti giusti così da rimuovere ogni residuo di cibo che può causare poi cattivo odore.

Igiene orale bambina

Nasino pulito
Anche un forte raffreddore può essere causa di alitosi. Quando il bimbo è raffreddato, allora, la raccomandazione è quella di aiutarlo a tenere il naso sempre ben pulito, con i fazzoletti e con qualche lavaggio nasale. Anche se può risultare un'operazione un po' fastidiosa, specie per i più piccoli, il lavaggio nasale aiuta a far passare prima il raffreddore ma anche ad evitare che muco e catarro creino cattivo odore in bocca.

Alimentazione leggera
Altra causa tipica dell'alitosi è sicuramente la digestione. Cibi fritti o comunque molto difficili da digerire possono causare il classico cattivo odore in bocca. Anche per i bambini, allora, meglio preferire un'alimentazione sana e soprattutto leggera che non richieda troppo sforzo dal punto di vista della digestione.

Rivolgersi al pediatra
Nel caso in cui il problema persista per diverso tempo, la cosa migliore è chiedere un consiglio al proprio pediatra. Spesso, l'acetone nei bambini è infatti alla base dell'alito cattivo. L'acetone è un disturbo del metabolismo molto diffuso tra i bambini. In questo caso, solo il pediatra potrà consigliare a mamma e papà la cura giusta.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI