Come riconoscere la celiachia

Guida Guida

La Celiachia, sembra il male del secolo. Un disturbo che si è velocemente diffuso nella popolazione e che purtroppo riguarda moltissimi bambini, provocando seri problemi, soprattutto nella prima fase di accrescimento. Ma come riconoscerla ? Come distinguerla da una generica intolleranza? E cosa fare ?

La Celiachia sembra essere diventata il male del secolo, diffondendosi rapidamente soprattutto tra i bambini. E' una malattia di tipo cronico che occorre conoscere e diagnosticare con precisione per poterla affrontare.

Che cos'è la celiachia ?

La celiachia è una malattia autoimmune  che nei bambini  è una delle malattie croniche piu' frequenti. E' un'intolleranza permanente al gutine che si manifesta in soggetti geneticamente predisposti.

In pratica il sistema immunitario reagisce negativamente al glutine e si difende come se fosse una malattia.

E' tutto il corpo a difendersi dall'intruso con varie conseguenze.

L'intestino non è in grado di assimilare le molecole del glutine e queste si trasformano in elementi tossici. In conseguenza di questo i villi intestinali si atrofizzano e impediscono non solo al glutine, ma a tutte le sostanze nutritive di poter passare. Il corpo quindi comincia a soffrire di carenza di proteine, di zuccheri, di vitamine e di grassi.

Chi è affetto da celiachia non subisce solo il malessere tipico di chi è allergico o intollerante a un altro alimento, ma ha danni piu' significativi in tutto il corpo causati da una parte dall'intossicazione e dall'altra dalle conseguenze della reazione immunitaria.

La diagnosi

Ecco perchè nel momento dell’introduzione di cibi contenenti glutine nella dieta del bambino possono manifestarsi i primi sintomi della forma tipica. Normalmente tra il 7° ed il 24° mese.
Esiste anche una forma atipica di Celiachia che normalmente compare molto piu' tardi, tra i 5 e i 7 anni e che non manifesta conseguenze di malassorbimento.

Come nell’adulto, anche nei bambini la diagnosi precoce è fondamentale, per intervenire subito ed evitare possibili complicazioni o vere e proprie patologie future.

Gli esami di laboratorio, fatti attraverso semplici esami del sangue, sono importanti per la diagnosi di celiachia: non sono invasivi e sono altamente affidabili.

Questi esami vanno alla ricerca degli anticorpi antiTransglutaminasi (Ac anti-tTG), degli anticorpi anti-gliadina (AGA) e degli anti-endomisio (EMA).

IL TEST Ac anti-tTG può essere fatto sempicemente con la saliva. Altri esami specifici possono e talvolta devono essere fatti attraverso la Biopsia intestinale, che anche se fastidioso e un po' invasivo, deve essere fatto con tranquillità. Normalmente nei bambini si usa un sondino piu' piccolo di quello utilizzato per gli adulti e nei bimbi molto piccoli può capitare invece l’utilizzo di una capsula, normalmente la cosiddetta Crosby-Kugler.

 Gli esami diagnostici sono molto importanti anche per stabilire se si è in presenza di Celiachia tipica o atipica.

 

I sintomi della Celiachia

 

Sintomi Tipici

forte diarrea, mal di pancia/stitichezza, senso di continuo gonfiore, disturbi della memoria, depressione,

disturbi del ciclo mestruale, vomito

In particolare nei bambini

arresto della crescita, irritabilità, inappetenza, pancia gonfia, estrema magrezza, riduzione della massa muscolare

Sintomi Atipici

anemia sideropenica (carenza di ferro), osteoporosi, dermatite erpetiforme, anoressia, comparsa recidiva di afte, alterazioni dello smalto dentale, alopecia, stomatite aftosa, psoriasi (infiammazione della pelle),

infertilità, atassia, aborti ricorrenti, malattie cardiache, artralgie (dolori alle articolazioni)

In particolare nei bambini

bassa statura, rachitismo, pubertà ritardata, nei casi piu' gravi ipertransaminasemia, autismo, epilessia

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI