Donne di successo: la storia di Martina Monaco, creatrice di Sitterlandia

Notizia Notizia

Martina Monaco ha dato vita a Sitterlandia, un sito per tutte le mamme che hanno bisogno di un aiuto e prendersi un po' di tempo per sé. Scopriamo la storia di questa donna di successo!

Donne di successo: la storia di Martina Monaco, creatrice di Sitterlandia

Come nel caso di Joy Mangano, le storie delle donne di successo nascono dalla ricerca di una risposta a un problema. Quello di Martina Monaco non era tanto un problema personale, quanto un tema ricorrente. Una sera, durante una festa di addio al nubilato, si rese conto che la vita delle mamme senza una baby sitter di fiducia era terribile: uscivano poco ed erano scontente.

Da una notte di festa dunque, grazie alla collaborazione di Andrea Apollonio, crea un portale che oggi conta 68.000 iscritti e offre sitter di tutti i tipi in tutta Italia. Ecco la storia della donna dietro Sitterlandia

Martina Monaco, 38enne di Padova, si è laureata in Psicologia con indirizzo Clinico Psicologico. I suoi campi di interesse sono la formazione, la selezione del personale e l'orientamento professionale. Ai tempi di Sitterlandia, gestiva uno sportello lavoro, ma quando il portale è partito, insieme al suo socio e co-fondatore Andrea Apollonio, hanno investito 40 mila euro per farne la propria attività principale.

La laurea in Psicologia è tornata utile per leggere i dati e le richieste di mamme e papà italiani che faticavano a trovare il sitter giusto per i propri figli. Non basta scrivere in un annuncio "amo i bambini": chi affida la prole ad estranei vuole delle garanzie. Sitterlandia ha messo a punto un software che mira a fare proprio questo: descrivere nel modo più esaustivo e completo possibile la persona che si assume.

baby sitter

Il modello di business si basa sulla sottoscrizione di un abbonamento per le persone che vogliono cercare lavoro. La richiesta di una percentuale avrebbe reso Sitterlandia una piattaforma di lavoro e questo i fondatori hanno voluto evitarlo. Si possono sottoscrivere abbonamenti che vanno dai 20 euro al mese ai 120 euro all'anno. Assieme ai profili di sitter, ci sono anche quelli di dog sitter e aiutanti per dopo scuola.

Quando una persona ricerca un sitter, appaiono i profili in ordine di voto, assegnato dai clienti che hanno usufruito del servizio. Inoltre, Sitterlandia, proprio come Airbnb, offre la possibilità di avere un profilo verificato, un vero e proprio marchio di qualità per i clienti più esigenti.

Il segreto del successo di Sitterlandia secondo Martina? La lettura e l'analisi costante dei dati. "Con il tempo abbiamo capito che per esempio le esigenze di una mamma padovana erano diverse da quelle di una mamma milanese - spiega a Millionarie . La prima predilige un sitter non troppo giovane, contrariamente alla seconda. Allora abbiamo creato un sistema che punta sulla personalizzazione e fa apparire nei primi risultati della ricerca la persona più vicina ai gusti ed esigenze delle famiglie". 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI