Come aiutare i bambini con la Campagna EVERY ONE di Save the Children

Guida Guida

Nel mondo 350 milioni di bambini non vengono mai visitati da un operatore sanitario. 8 milioni di bambini ogni anno muoiono per cause assurde e banali. Fermare la mortalità infantile è l'obiettivo della campagna EVERY ONE di Save the Children. Basta un respiro per salvare la vita di un bambino. Si può fare molto semplicemente.

Nel mondo ci sono 350 milioni di bambini che non vengono visitati da un operatore sanitario in tutta la loro vita.

Sono numeri impressionanti, soprattutto per i Paesi occidentali, dove l'assistenza sanitaria è capillare e anche controversa per via dei tagli economici.

Possiamo facilmente comprendere come, nei Paesi poveri e in emergenza come sono ad esempio, la Somalia, il Pakistan, il Corno d'Africa, il diritto fondamentale alla salute, sia negato.

I diritti negati dei bambini, nel mondo sono tanti. Per questo la più grande Associazione mondiale in difesa dei bambini, Save the Children, rinnova quest'anno la Campagna EVERY ONE.

Fermiamo la mortalità infantile insieme a Save the Children. Campagna EVERY ONE

La Campagna EVERY ONE, partita nel 2009, ha come obiettivo di fermare le morti assurde dei bambini nel mondo. Morti causate dalla malnutrizione, dalla diarrea, dalla mancata assistenza sanitaria, per malanni anche molto banali, che però in condizioni estreme, diventano mortali.

Dal 4 ottobre gli operatori di  Save the Children attraverseranno l'Italia per spiegare alle persone e alle Istituzioni la gravissima situazione di tanti bambini del mondo.

Ci sono 8 milioni di bambini che muoiono ogni anno per mancata assistenza. Gli operatori sanitari, infermieri, medici, sono una risorsa cruciale nella battaglia contro la mortalità infantile.

Servono più di 3 milioni di operatori sanitari, comprese figure come le ostetriche. Senza l'assistenza sanitaria, ogni anno, muoiono 8 milioni di bambini, prima di aver compiuto 5 anni.

Nel mondo muore 1 bambino ogni 5 secondi. Il 70% di questi bambini muore nel primo anno di vita. Il 40% entro il primo mese.

La maggior parte di queste morti è dovuta a poche, prevenibili e curabili malattie. Complicazioni pre e post parto (21%), polmonite (18%), malaria (16%), diarrea (15%). A queste malattie va poi aggiunto l'impatto della malnutrizione, un killer nascosto e concausa di un terzo dei decessi infantili.

La campagna Every One di Save the Children per il 2011-2012 ha l'obiettivo di aumentare il numero degli operatori sanitari e impiegare meglio quelli esistenti. Entro il 2015, ha l'obiettivo di salvare la vita a 2 milioni e mezzo di bambini nei paesi poveri.

Come possiamo sostenere la Campagna EVERY ONE?

Per sostenere la Campagna EVERY ONE, si può:

  • Inviare un sms dal proprio telefonino al numero 45509. Ogni sms dona 2 euro - fino al 6 novembre
  • Chiamare da telefono fisso il 45509 e scegliendo di donare 2 o 5 euro - fino al 6 novembre
  • Collegandosi al sito di Save the Children a questo indirizzo e scegliendo la maniera che ci è più comoda per sostenere la Campagna, con una donazione
  • Partecipando e diffondendo le informazioni sulla Campagna EVERY ONE

Il palloncino rosso, simbolo della Campagna EVERY ONE, girerà l'Italia, nelle principali città e sarà possibile incontrare gli operatori Save the Children per tutte le informazionie i dettagli, che sono stati raccolti anche nel Dossier "Accesso Negato", presentato in questi giorni da Save the Children.

Il palloncino rosso, con la scritta "Save Me", che ciascuno di noi potrà gonfiare, a rappresentare simbolicamente un bambino che ognuno può contribuire a tenere in vita dandogli un po' del proprio respiro. 

www.palloncinorosso.it  - www.savethechildren.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI