Come partecipare alla Giornata Mondiale per i diritti dell'infanzia

Guida Guida

Il 20 novembre sarà celebrata la Giornata Mondiale per i diritti dell'Infanzia, una giornata che si celebra ogni anno dal 1989 per rinnovare l'impegno a favore dei bambini e degli adolescenti, ratificato dalla Carta dei diritti dell'infanzia delle Nazioni Unite. Molte le iniziative delle tante Associazioni che si impegnano nella difesa dei diritti dei bambini.

Il 20 novembre, si celebra la Giornata Mondiale per i diritti dell'Infanzia.

Una giornata che si celebra ogni anno dal 1989, anno in cui l'Assemblea delle Nazioni Unite (ONU) ha finalmente ratificato la Carta dei diritti dell'infanzia e l'ha resa esecutiva con la Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, Convention on the Rights of the Child - CRC,  sottoscritta nel corso degli anni, da tutti i Paesi del mondo tranne che da Stati Uniti e Somalia.

La Carta dei diritti dell'infanzia, ratificata dall'ONU, si basa su quella redatta, molto tempo prima da Eglantyne Jebb nel 1923, cioè dalla fondatrice dell'Associazione Save the Children.

È un documento molto importante perché riconosce, per la prima volta espressamente, che anche i bambini, le bambine e gli adolescenti sono titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici, che devono essere promossi e tutelati da parte di tutti. 

I bambini e gli adolescenti hanno diritti pari a quelli degli adulti, che devono essere promossi e tutelati da parte di tutti, nel mondo.


L'Italia ha ratificato la Convenzione ONU,  con Legge n. 176 del 27 maggio 1991

Proprio in questi giorni, in Italia, si è realizzata una Carta aggiuntiva, la cosiddetta Carta di Roma, per sottolineare l'impegno di tutte le Istituzioni a difendere bambini e adolescenti dagli abusi.

La Carta di Roma, in qualche modo, raccoglie due Protocolli aggiuntivi dell'ONU contro lo sfruttamento dei bambini e gli abusi.

Partecipare alla Giornata mondiale per i diritti dell'Infanzia è possibile attraverso l'informazione e attraverso la partecipazione alle tante iniziative organizzate dalle principali Associazioni mondiali che difendono i bambini.

UNICEF Italia, ad esempio, ha organizzato una grande festa a Milano, presso il Teatro Elfo Puccini. Una festa a ingresso gratuito a cui parteciperanno anche personaggi del mondo della cultura, dell’informazione, dell’associazionismo, dello sport e dello spettacolo.

La serata ha al centro una “maratona di lettura” del celebre libro dello scrittore Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli” che racconta il viaggio del giovane ragazzo afghano Enaiatollah Akbari. Tutti i partecipanti si avvicenderanno sul palco per leggere una parte del racconto e sostenere i diritti dei bambini.

La serata sarà l'occasione per il lancio di una nuova Campagna : “Io come Tu” per l’uguaglianza dei diritti di tutti i bambini e di tutti gli adolescenti di origine straniera che studiano, crescono e vivono in Italia.

Ai tanti cittadini milanesi che saranno per una sera “lettori per i diritti”, si uniranno moltissimi personaggi che sono testimonial dell'Unicef nel mondo:  Roberto Bolle, Lino Banfi, Kledi Kadiu, Rudy Zerbi, Maria Rosaria Omaggio, il sindaco Giuliano Pisapia e molti altri.

Per tutte le informazioni e i dettagli: www.unicef.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI