Come godersi una vacanza senza figli

Guida Guida

Una vacanza senza figli, perchè no? Un'ottima occasione per noi e per loro. Consigli e dritte per godersi una vacanza senza figli.

Andare in vacanza senza figli ad alcuni può sembrare un'impresa impossibile e perfino un'idea malsana, ma in realtà, tranne nei casi in cui abbiamo appena partorito o il bambino ha pochi mesi, organizzare una vacanza senza figli ha molti aspetti positivi, sia per noi che per loro.

  • Prima di essere genitori infatti, siamo una coppia e nella maggior parte dei casi questo aspetto passa in secondo piano per far posto alle tante esigenze dei bambini e all'impegno quotidiano nei loro confronti, fino a trasformarci in "fratelli educatori"

Godersi una vacanza senza figli ci offre l'occasione di riscoprire il nostro rapporto di coppia anche nell'intimità

Può accadere che pensare ad andare in vacanza senza i figli ci faccia venire dei sensi di colpa, o ci faccia sentire dei genitori snaturati, ma in realtà tanto più siamo felici e affiatati come coppia, tanto più saremo in grado di essere dei genitori sereni.

Inoltre, avere uno spazio di autonomia dedicato a noi stessi, come adulti, ci rende più equilibrati nel rapporto con i nostri figli.

  • Spesso infatti la dedizione totale ai figli li sovraccarica anche di responsabilità perchè in qualche modo, anche senza accorgercene, riversiamo su di loro tutte le nostre attese, rendendoli l'unica ragione e obiettivo delle nostre esistenze, gli unici interlocutori

Sublimando le nostre esigenze di adulti con il ménage familiare, confondiamo il mondo degli adulti con quello dei bambini. Alla fine rischiamo di sfinire noi stessi e anche loro.

Da questo punto di vista sarebbe bene, fin dall'inizio, che le coppie ricavassero sempre, tutto l'anno, degli spazi per loro.

  • Uscite serali, weekend, incontri con gli amici o altre iniziative che siano dedicate esclusivamente alla coppia

Per godersi una vacanza senza figli occorre

  • organizzarsi per tempo in modo di lasciare in affidamento i figli in sicurezza
  • individuare una destinazione che ci consenta eventualmente di rientrare senza problemi, in caso di necessità
  • organizzasi per tempo in modo di liberarsi di tutti gli impegni e le incombenze
  • mantenere il contatto con i figli col telefono o con Skipe, ma in modo equilibrato: una volta al giorno o due
  • dedicarsi al proprio compagno/a riscoprendo il vostro essere uomo e donna, anzichè mamma e papà
  • approfittate per parlare di voi, delle vostre emozioni, dei vostri progetti, anzichè dei problemi legati ai figli
  • dedicate spazio e cura all'intimità e alle coccole

Sicuramente una volta partiti sentirete la mancanza dei vostri figli così come loro sentiranno la vostra. Ma è un'emozione costruttiva che dovete controllare ed evitare che diventi un alibi per rinunciare alla vacanza o a godervi la vostra meritata vacanza di coppia.

Il distacco temporaneo aiuta voi e aiuta anche i vostri figli a sperimentare una maggiore autonomia, a vedere la separazione come opportunità, a scoprire la loro individualità separata, ad avere uno spazio per loro.

  • Per tutta la famiglia sarà un'occasione  positiva per rigenerarsi e sperimentare la grande gioia di ritrovarsi insieme, al ritorno

Photo credit: © Patryk Kosmider - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI