Danza classica per bambini: tutto quello che una mamma deve sapere

Video Video
Qual è l'età giusta per far avvicinare i propri bambini allo studio della danza classica e come si evolverà il loro percorso di crescita nel balletto? I nostri esperti sciolgono questi dubbi.

La danza classica affascina molte bambine e tante mamme. Si tratta di una combinazione perfetta tra lo sport, l'arte e la stimolazione mentale. Il balletto infatti rafforza ossa e muscoli, aiuta ad assumere la postura corretta, aumenta la salute cardiovascolare e polmonare, dona una maggiore elasticità nei movimenti e sicurezza in se stessi.

Ci sono però dei nodi da sciogliere prima di far iniziare ai propri bambini un percorso di danza classica. Per toglierci tutti i dubbi c'è il maestro Giuseppe Protano, che ha messo a disposizione di Vita da Mamma la sua esperienza professionale per chiarire quali sono le tappe principali che un allieva\o deve percorrere nel meraviglioso mondo della danza.

Innanzitutto bisogna osservare nei propri bambini una vera passione per questa disciplina. Una volta individuato un talento e una disposizione particolare nei confronti della danza è opportuno assecondarli al meglio, cercando di favorire il loro avvicinamento alla danza classica. Se hanno un'età inferiore ai 4/5 anni l'approccio avviene attraverso dei corsi di Gioco Danza.

Non c'è una vera e propria età giusta per iniziare a danzare, ma comunque è sconsigliato iniziare a praticare questo sport prima dei 4 anni. Per vedere i vostri cuccioli sulle punte però dovrete aspettare un bel po'! Per affrontare questo tipo di allenamento infatti occorre perfetta padronanza del proprio corpo e una certa forza fisica. Sarà difficile quindi che i vostri bambini abbandonino le mezze punte per le punte prima dei 10 anni di età.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI