Bambini e sport - consigli: il tennis

Video Video
Bambini e sport - consigli: il tennis. Guarda il nostro video e scopri i vantaggi di cominciare a giocare a tennis da bambini. I consigli del medico sportivo e dell’allenatrice.

A domanda... risposta

Che cos'è il minitennis?
È la disciplina propedeutica al tennis, per i bambini dai 5 ai 7-8 anni. Dopo questa età, un bambino può entrare nella scuola tennis.

E per i ragazzi più grandi?
A partire dagli 11 anni ha inizio l'attività pre-agonistica, quando si svolgono i primi tornei. Successivamente si entra nell'attività agonistica vera e propria, in base alle capacità di ciascuno.

Su quale campo si gioca il minitennis?
Si tratta di un campo che misura la metà di un campo regolamentare. Non s'inizia con le racchette, ma con una palla di spugna più grande rispetto a una normale pallina da tennis. Al principio, infatti, si devono imparare le regole, a calcolare il punteggio, a capire cosa succede quando la palla tocca le linee o la rete.

Si tratta di allenamenti singoli?
No, le lezioni di minitennis si svolgono in gruppo, sia per apprendere le regole, sia per acquisire la capacità di maneggiare la palla.

Quali attività vengono svolte durante la lezione?
Esercizi propedeutici al tennis e attività complementari: giochi di trasporto con la racchetta, percorsi da compiere, giochi di gruppo.

Quale impegno di tempo occupa durante la settimana?
Le lezioni hanno una durata di un'ora e mezza ciascuna e si consiglia di portare i bambini almeno due volte la settimana.

Com'è suddivisa la lezione?
Trenta minuti sono dedicati all'attività complementare, con un preparatore fisico. Essendo il tennis uno sport asimmetrico - ossia che sollecita una parte del corpo più dell'altra - si lavora soprattutto sulla lateralità, ma, proprio grazie alle attività complementari, si fanno esercitare entrambi i lati. Gli altri sessanta minuti sono dedicati alla parte tennistica, che nei primi anni si risolvere con esercizi propedeutici.

Quale attrezzatura è necessaria?
Bastano una racchetta, un paio di scarpe da tennis, un paio di pantaloncini e una maglietta oppure una tuta per l'inverno. Si consiglia di portare sempre un cambio maglietta e una bottiglia d'acqua perché durante la lezione i bambini sudano molto.

Quali documenti medici bisogna produrre per iscriversi?
Per il minitennis, il certificato medico di idoneità rilasciato dal medico curante; con l'inizio dell'attività agonistica, invece, bisogna sottoporsi a visita specialistica presso un centro medico sportivo.

Quali vantaggi si ottengono praticando tennis?
Pur essendo uno sport individuale, il tennis ha un forte impatto psicologico. I bambini particolarmente emotivi riescono a esprimere il meglio di sé. Inoltre, quando si è piccoli non si gioca mai da soli, quindi durante le lezioni di minitennis si svolgono attività di gruppo: si gareggia, si socializza, si impara la correttezza nel comportamento con gli altri. E, soprattutto, s'impara a perdere e a vincere.

Il parere del medico sportivo

Quali capacità sviluppa il tennis?
Sia le capacità aerobiche, come la resistenza, sia quelle anaerobiche, come la velocità.

Quali sviluppi motori coadiuva?
Dal punto di vista motorio, questo sport aiuta ad acquisire un'ottima coordinazione. Inoltre, è uno sport divertente ma che richiede ottime capacità di concentrazione.

Chi trae vantaggio dal tennis?
Tutti i bambini sani possono praticare questo sport. Essendo uno sport asimmetrico, si presta particolarmente per la ginnastica compensatoria, ossia quell'attività fisica che sviluppa le parti del corpo che in genere non vengono coinvolte durante il gioco.

A quale età inizia l'attività agonistica?
Ci sono tornei minori a partire dagli 8 anni e gare anche per il minitennis.

CREDITS

Autore
Angelo Camba

Regia
Angelo Camba

Producer
Angelo Camba

Interpreti
Roberta Zandarin
Alessandro Molinello

Operatori
Angelo Camba
Michel Domaine
Claudio Lucca

Montaggio
Angelo Camba

Esperti 
Roberta Zandarin, istruttrice di tennis e minitennis
Alessandro Molinello, medico sportivo presso l'Istituto di Medicina dello Sport di Milano

Si ringraziano
Paolo Domante, Tullio Colangelo e tutto il Centro Culturale Sportivo Aresino
(www.ccsa.it)
Alessandro Molinello e il Centro Medico Torri Bianche di Vimercate (MB)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI