Come insegnare ai bambini il rispetto per l'ambiente

Guida Guida

Sostenibilità, risparmio, ecologia: avvicinare i più piccoli a questi temi oggi è sempre più importante. Ecco allora come fare.

Sprechi alimentari, eccessivi consumi energetici o scarso rispetto per la natura sono problemi oggi molto sentiti. La posta in gioco è infatti davvero alta: senza gestire in modo equilibrato e rispettoso le risorse del pianeta finiremo per distruggerlo.

È dunque sempre più importante favorire anche nei bambini lo sviluppo di un comportamento consapevole, insegnando loro a rispettare l'ambiente in cui vivono e prestando attenzione a piccoli gesti che possonor realmente fare la differenza.

Solo in questo modo cresceranno adulti responsabili e sapranno salvaguardare i beni del pianeta.

Ecco allora qualche piccola dritta per... bambini a impatto zero!

  1. Cominciamo dalla tavola insegnando ai bambini il rispetto del cibo, un bene prezioso che non va sprecato. Abituiamoli quindi a mettere nel piatto solo le quantità di cibo che sanno di poter finire così da non dover buttare quello che avanza.
  2. Per evitare lo spreco d'acqua, insegnamo ai bambini a ridurne il consumo. Per esempio, quando si lavano i denti, non è necessario lasciare il rubinetto aperto.
  3. Anche il consumo energetico è importante. I bambini ormai usano sempre più spesso dispositivi elettrici come pc e tv: spegnerli quando non vengono utilizzati, sembra una piccola cosa e invece può fare la differenza.
  4. Cerchiamo di infondere nei più piccoli l'amore per la natura, magari regalando loro una piantina di cui prendersi cura. In questo modo imparerarnno in maniera  divertente il ciclo della vita, osservando da vicino di cosa ha bisogno un essere vivente per crescere.
  5. Anche il riciclo creativo può insegnare ai bambini il valore del recupero, favorendo una mentalità contro gli sprechi. I piccoli amano dedicarsi a lavoretti e passatempi creativi e molti di questi possono essere realizzati proprio con materie di scarto. Rotoli di carta igineica, scampoli di tessuto o bottigliette di plastica: sul web troverete tantissime idee per dare nuova vita a quello che altrimenti avreste buttato.
  6. Infine, anche i bambini possono essere educati a a fare la raccolta differenziata. Proponiamola come un gioco in cui saranno loro a dover indovinare di che materiale è fatto ciò che vogliamo gettare e in che contenitore va dunque riposto.

Foto © WavebreakMediaMicro - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI