Come intervenire se i figli rubano

Guida Guida

Piccoli pupazzi, la penna del compagno di banco, la collanina dell'amichetta, qualche volta i bambini rubano e ci fanno sentire molto inadeguati. Ma perchè i figli rubano? Cosa bisogna fare per farli smettere e come intervenire se i figli rubano?

Forse è capitato anche a noi quando eravamo bambini, oppure nell'adolescenza, di essere stati protagonisti di qualche piccolo furto. Forse qualcuno di noi ricorda ancora la paura che ha provato, portandosi via qualcosa che non gli apparteneva.

Oppure insieme ad altri amichetti abbiano portato via qualcosa da un negozio, dal cinema o dal centro commerciale.

Piccoli furti, magari per cose di poco valore e in realtà in genere quando i bambini rubano, non è importante il valore dell'oggetto, ma il gesto in sè.

Come ci spiegano gli psicologi, i bambini qualche volta rubano come gesto di sfida, altre volte come azione di gruppo, per farsi accettare da altri amici che magari sono più spregiudicati, una specie di atto dimostrativo o di iniziazione al branco.

Piu' spesso però i bambini rubano, come sintomo di un disagio sul piano affettivo e questo disagio, se non ascoltato e risolto, può degenerare in forme di devianza o nella vera e propria cleptomania.

  • La cleptomania, in estrema sintesi, è una manifestazione di ossessione compulsiva, un'ossessione ad afferrare e appropriarsi di un oggetto, che però è totalmente inconsapevole nel soggetto che ne soffre.

Esclusa quindi, questa forma patologica, i piccoli furti che vengono compiuti dai bambini, in genere sono il sintomo di qualcosa che non va

Per noi genitori deve essere un campanello di allarme, perchè spesso i figli che rubano soffrono di solitudine o di mancanza di affetto e di attenzioni. Il furto è un'azione che in modo simbolico, tenta di colmare un vuoto sul piano affettivo.

  • Una specie di gratificazione, come possono essere i dolci.

Come si può intervenire per aiutare i nostri figli? Cosa si può fare?

  • Innanzitutto porre sempre attenzione e ascolto. La comunicazione è la base di un rapporto positivo.
  • Essere presenti in modo positivo e costruttivo con i nostri figli.
  • Se scopriamo che il nostro bambino ha rubato qualcosa, indipendentemente dal valore, occorre spiegare con calma e senza drammi, che rubare è sbagliato e cercare di capire il motivo per cui lo ha fatto.ter
  • Poi accompagneremo il nostro bambino a restituire l'oggetto e a chiedere scusa alla vittima del suo furto.
  • Diamo ascolto alle sue ragioni e cerchiamo di capire le nostre eventuali mancanze genitoriali.
  • Se l'abitudine dovesse continuare o aggravarsi, consultiamo con serenità un consulente psicoterapeuta familiare, che potrà aiutarci a risolvere il problema.

photo credit: modenadude via photo pin cc

Ascoltiamo i bisogni dei bambini

I bambini esprimono i loro disagi o la propria serenità in tanti modi. Anche nel sonno. Un bambino che dorme male, poco, ha incubi o insonnia, ha bisogno del nostro aiuto 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI