Come gestire i sentimenti dei bambini

Guida Guida

I sentimenti dei bambini sono un mondo da comprendere e rispettare. Un percorso di reciproco scambio e scoperta tra genitori e figli.

Gestire i sentimenti dei bambini è uno degli aspetti difficili e delicati dell'essere genitori, soprattutto per il fatto che nella maggior parte dei casi dimentichiamo che il mondo dei sentimenti e delle emozioni è complesso e contradditorio a qualsiasi età ed è il centro propulsivo delle nostre esistenze.

  • Nel dizionario della lingua italiana alla parola sentimenti, troviamo molte definizioni che riassumono in una parola l'infinito mondo dell'animo umano: "Ogni moto dell'animo considerato in se stesso, che si manifesta o no all'esterno" e ancora: "Coscienza o facoltà di sentire dentro di sé l'importanza, la necessità di certe realtà di carattere spirituale, morale, civile, assunte come valori"

Alla parola sentimenti, che deriva dal verbo sentire, corrispondono quindi stati d'animo, sensazioni, emozioni, pensieri ma anche azioni conseguenti.

  • Sentimenti che possono essere manifestati ed espressi all'esterno oppure no, ma che scatenano in ogni caso una reazione nel comportamento. Spesso all'inizio i bambini ne sono disorientati

Come genitori è importante che accompagniamo i nostri figli nel percorso di scoperta e conoscenza del loro mondo interiore, aiutandoli a scoprire, conoscere, riconoscere, esprimere, condividere e gestire i propri sentimenti.

Accompagnare i nostri bambini in questo percorso significa aiutarli a chiamare per nome le loro emozioni, distinguendo una dall'altra, riconoscendone i segni, per imparare a gestirle nel loro spazio interiore e nel mondo esterno.

I nostri punti di riferimento, saranno sempre:

  • Rispetto
  • Accettazione
  • Comunicazione

Dal punto di vista pratico gestire i sentimenti dei bambini significa:

  • Ascoltarli con rispetto e stimolarli ad esprimere apertamente le proprie emozioni
  • Non censurarli nè giudicarli
  • Parlare insieme di ciò che provano aiutandoli a trovare la loro risposta e la loro soluzione
  • Aiutarli a comprendere che possiamo provare emozioni contraddittorie, che possiamo passare dall'una all'altra, che l'obiettivo è trovare un punto di accordo tra sentimenti e ragione

I bambini possono provare sentimenti di rabbia, frustrazione, risentimento per qualcosa che accade nel loro quotidiano o per qualche conflitto anche banale. Il nostro compito è di creare le condizioni di serenità e di ascolto per consentire ai bambini di esprimere quello che provano, sfogarsi e trovare il modo per superarlo.

  • La rabbia è un sentimento naturale. L'importante è imparare a gestirla per trasformarla in un'energia costruttiva. Spesso può essere utile prendere a calci il pallone, un cuscino o fare una bella corsa, per scaricare la tensione e l'adrenalina della rabbia. Aspettate che il bambino sia tranquillo per parlarne insieme

Quando i bambini sperimentano sentimenti come tristezza, malinconia, ansia, timore, dolore, paura, è altrettanto importante che li aiutiamo a sentirsi accolti e accettati.

Restiamo in ascolto e disponibili a condividere le nostre emozioni in uno scambio che li aiuti ad accettarsi e a trovare una visione più ampia. Permettete loro di spiegare quello che provano e le ragioni.

  • Capita a tutti noi di provare questi sentimenti e spesso abbiamo solo bisogno di essere confortati. Aiutateli a sentirsi liberi di esprimersi anche con le lacrime se ne sentono il bisogno

Anche la gioia, la felicità e la meraviglia sono sentimenti che possono risultare difficili da gestire per un bambino perchè liberano un livello di energia molto alto.

  • Aiutiamo i bambini a esprimere e condividere le emozioni positive, stimolandoli a moltiplicare le occasioni di benessere e a utilizzare in modo creativo l'energia positiva che ne deriva

L'aspetto sociale dei sentimenti è un altro punto di riferimento importante. Se i bambini crescono in uno spazio rispettoso dei loro sentimenti e imparano a riconoscerli e a gestirli, saranno in grado di essere attenti, accoglienti e disponibili anche nei confronti dei sentimenti degli altri.

  • Un libro che può aiutarci in questo percorso: "La tenerezza e la paura. Ascoltare i sentimenti dei bambini" di Marcello Bernardi e Pina Tromellini, edizioni Tea. Lo trovate anche on line cliccando qui: libri

photo credit: © Miredi - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI