La sessualità del bambino: la fase anale

Video Video

Sessuologa e psicoterapeuta
Dott. Nada Loffredi
L'esperta ci spiega in cosa consiste la seconda fase dello sviluppo psicosessuale del bambino, una fase che Freud chiamava "fase anale".
SCHEDA

Parliamo della seconda fase dello sviluppo psicosessuale del bambino, quella che Freud definiva "Fase anale".

Siamo in un momento in cui il bambino impara a controllare i suoi bisogni e sviluppa il desiderio di trattenere o espellere i rifiuti del proprio corpo. E' proprio in questo desiderio che risiede il piacere che, in questa fase si sposta dalla zona orale a quella anale.

Si tratta di un momento molto delicato nella vita di un bambino, un momento in cui gli adulti solitamente intervengono in modo decisivo. Se un bambino non fa i suoi bisogni, se ne fa troppi o se si sporca... Ecco che gli adulti arrivano immediatamente in aiuto.

Al contrario è molto importante che i genitori non si preoccupino troppo: un'attenzione eccessiva, in questa fase, può avere ripercussioni sulla vita adulta anche rispetto alla sessualità.

CREDITS

Autore
Valentina Mele

Grafico
Antonio Viola

Voice Over
Laura Merli

Esperto
Dott.ssa Nada Loffredi

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI