Come intrattenere i bimbi durante i momenti di attesa

Guida Guida

Dal medico, in aeroporto o in coda in autostrada: ecco qualche dritta per far passare il tempo ai piccoli nelle situazioni di attesa.

A tanti genitori sarà certamente capitato di avere a che fare con bimbi annoiati che sbuffano e si lamentano perché non sanno come far passare il tempo nelle classiche situazioni ad alto tasso di noia.

In attesa dal medico, in aeroporto aspettando il momento dell'imbarco o magari durante i lunghi tragitti in macchina: il tormentone dei bimbi "uffa, quanto manca?" è davvero un classico.

Per mamma e papà dunque avere qualche piccola carta da giocare per evitare lagne o capricci durante le attese è indispensabile.

Ecco allora qualche semplice dritta per tenere impegnati i piccoli

  • Un activity book, magari in un pratico formato mini, è l'idea giusta da infilare nello zainetto dei bimbi o da tenere in borsa e da sfoderare nelle situazioni di attesa. Può essere un semplice album da colorare ma anche uno di quei quaderni su cui trovare attività e giochi da completare o stickers da attaccare. Basterà ricordarsi di portare anche qualche matita e sicuramente il piccolo passerà un po' di tempo senza fare capricci.
  • Un libricino. Per intrattenere i più piccoli può essere utile portare con sé uno dei loro libretti preferiti, quelli che di solito a casa vi chiedono di leggere mille volte. Tenere una semplice lettura a portata di mano, permetterà di distrarre i bimbi e di arginare la noia almeno per un po'.
  • Giochi di fantasia. Se vi trovate in una situazione di attesa con i bimbi e non avete con voi niente che possa servire a tenerli impegnati, non disperate! I giochi da fare insieme e che non richiedono nessun oggetto o strumento particolare sono tantissimi. Potrete proporre, per esempio, il gioco degli indovinelli: voi dovrete inventare per i bimbi un indovinello semplice e loro dovranno cercare di risolverlo. Puntate magari sugli animali o sui loro personaggi dei cartoni preferiti e il successo sarà garantito. Un esempio? "È colorata e vola sui fiori" e i bimbi dovranno capire che si tratta della farfalla.
  • App! Se poi proprio non si trova altro modo per distrarre i bimbi e cedete a farli giocare con il vostro smartphone, cercate almeno di selezionare con cura le app migliori: non solo giochi, quindi, ma applicazioni istruttive che possano rappresentare per i bambini anche un'occasione di apprendimento. Trovarle non è difficile: ci sono quelle pensate per insegnare i numeri o le prime parole; quelle che insegnano a contare e persino quelle per imparare l'inglese. E se siete in viaggio, potrete anche cercare qualche app che racconti al piccolo, in modo facile e divertente, la vostra meta!

Foto © nadezhda1906 - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI