Come sfruttare i nuovi congedi maternità

Guida Guida

La riforma Fornero ha introdotto dei nuovi congedi maternità, questa volta per i papà. Ecco cosa cambia e come sfruttarli.

I congedi maternità, secondo la recente riforma Fornero, prevedono alcune modifiche che sono entrate in vigore dal 1° gennaio 2013.

  • In particolare questa riforma ha introdotto 'l'obbligo' per i papà di prendere un giorno di congedo per occuparsi dei figli.

Il congedo maternità e paternità è un permesso retribuito di astensione dal lavoro per l'accudimento dei figli

Infatti secondo le nuove regole – introdotte come sperimentazione per il triennio 2013/2015 – i papà hanno l'obbligo di chiedere 1 giorno di congedo più altri due facoltativi, se richiesto dalla madre.

Occorre specificare che le nuove regole sui congedi paternità valgono:

  • solo per i lavoratori dipendenti
  • solo per i genitori di bambini nati a partire dal 1° gennaio 2013
  • possono essere richiesti dai padri naturali, dai padri adottivi, dai padri affidatari
  • possono essere richiesti dai papà nel corso dei primi cinque mesi di vita del bambino (o nei primi 5 mesi di affidamento)

Per quanto riguarda invece i due giorni di congedo facoltativo, possono essere richiesti a discrezione della madre essendo considerati dipendenti da quelli di cui già fruisce la donna per la maternità.

In pratica per quanto riguarda le mamme lavoratrici dipendenti:

  • hanno il diritto e l'obbligo di astenersi dal lavoro per congedo maternità per un periodo totale di 5 mesi, da suddividere prima e dopo il parto
  • è facolta della madre richiedere al proprio compagno di usufruire di 2 giorni di congedo paternità

Per usufruire dei 2 giorni di congedo paternità facoltativi occorre presentare apposita domanda al proprio datore di lavoro, almeno 15 giorni prima, allegando una dichiarazione della madre di non fruizione del congedo di maternità a lei spettante equivalente a quello fruito dal padre.

Va sottolineato, comunque, che per quanto invece riguarda i congedi obbligatori, entrambi i genitori hanno il pieno diritto di usufruirne senza condizioni.

Photocredit: © Fotowerk - Fotolia.com

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI