Huggable, un orsetto-robot che aiuta a curare i bambini

Guida Guida

Dal MIT di Boston è nato Huggable, un orsetto-robot che aiuta i medici a curare i bambini in ospedale.

Sembra un qualunque orsetto di peluche ma Huggable è invece un concentrato straordinario di tecnologia e futuro.

  • Realizzato dagli scienziati del MIT Media Lab (Massachusetts Institute of Technology) di Boston, Huggable è un insospettabile orsetto-robot dotato di funzioni avveniristiche, in grado anche di registrare tutti i dati della sua interazione con i bambini.

Il suo scopo è quello di poter cogliere tutta una serie di informazioni sullo stato di salute fisica e psicologica dei bambini ricoverati, in modo di fornire un prezioso supporto ai medici.

L'orsetto-robot è costituito da una complessa rete di recettori, schede elettroniche, sensori, micro-telecamere e un software che gli permette di parlare con i bambini e "riferire" ai medici.

  • Il tutto è magicamente nascosto sotto un morbido rivestimento di peluche che lo rende tenero e accattivante per i bambini.

Il progetto del MIT partito nel lontano 2006 ad opera di Dan Stiehl e Cynthia Breazeal voleva realizzare uno strumento di aiuto a partire da una serie di dati oggettivi:

  • da un lato i benefici del gioco e della pet-terapy per la guarigione di bambini malati
  • dall'altra parte alcune difficoltà oggettive per i medici di poter studiare analiticamente lo stato di salute di bambini ospedalizzati, raccogliendo dati complessi come lo sguardo, l'attenzione, la produzione verbale, l'interazione con l'esterno, lo stato emotivo e così via

Huggable quindi può parlare e muovere gli occhi e le orecchie, in modo di essere un divertente compagno di giochi per i bambini.

Allo stesso tempo è un potente robot che registra e riferisce tutto quello che avviene tra lui e i bambini, durante la loro interazione. Un grande successo reso possibile dalle nuove tecnologie.

  • Si pensi ad esempio che la maggior parte dei pezzi con cui è costruito l'orsetto, sono state fabbricate con le nuove stampanti 3D.

Huggable comincia ora il suo "lavoro sul campo" all'Ospedale pediatrico di Boston dove sarà ulteriormente messo a punto. Nel futuro diventerà probabilmente un collaboratore stabile di medici e studiosi, insieme a molti suoi "colleghi" nati sempre al MIT.

Uno fra tutti ad esempio è DragonBot, sviluppato da Adam Setapen, con l'obiettivo di supportare l'apprendimento dei bambini.

dragonbot

  • Un robot-peluche dalle fattezze di un DragonBall, basato sul social-cloud, che funziona grazie ad uno smartphone e interagisce con i bambini sia muovendosi sia gestendo centinaia di funzioni complesse.

Intanto, per chi è appassionato di robot, a Milano c'è una speciale mostra visitabile fino al 12 Gennaio

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI