Virus Zika: perché è pericoloso per le donne in gravidanza

Guida Guida

Tutto quello che c'è da sapere sul virus Zika, che, trasmesso dalla puntura di una zanzara, sta mettendo in allarme le donne incinte.

Arriva dall'America Latina, ma dei casi sono stati registrati anche in Europa.

Si tratta di Zika, un virus trasmesso dalla zanzara "aedes", che potrebbe avere effetti molto gravi se contratto durante la gravidanza.

La sintomatologia, non particolarmente grave di per sé, comporterebbe infatti dei problemi gravissimi allo sviluppo del feto se contratto durante i nove mesi di gestazione, soprattutto dal punto di vista neurologico.

Il rischio più alto? Quello di microcefalia fetale.

Secondo gli ultimi dati emersi sarebbero infatti stati riscontrati più di 3000 casi di bambini nati con questo tipo di anomalia da mamme che avevano contratto il virus durante la gravidanza.

In Italia i casi di contagio finora riscontrati sembrano essere 4.

Ecco allora cosa è utile sapere sul virus che sta terrorizzando le donne incinte:

  1. sintomi ad oggi riconosciuti sono una leggere febbre, accompagnata da congiuntivite, eruzioni cutanee e dolori alla testa e alle articolazioni;
  2. non esiste vaccino per il virus Zika che può essere contratto solo attraverso la puntura della zanzara Aedes;
  3. il virus non può essere trasmesso da persona a persona;
  4. le autorità sanitarie raccomandano alle donne in gravidanza di evitare i viaggi nei Paesi più a rischio, in modo particolare quelli dell'America Latina.

© jarun011 - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI