I 5 furti di opere d’arte più celebri

Classifica Classifica

Quadri di Munch, Van Gogh e persino Leonardo da Vinci: scopri quali sono i furti di opere d’arte più celebri di questi ultimi anni. 

Ogni anno il mercato dei furti di opere d’arte muove un giro d’affari di molti miliardi di euro. Il caso più famoso rimane il furto della celebre Gioconda dal museo del Louvre, nel 1911, per mano dell'imbianchino Vincenzo Peruggia. Nonostante i controlli nei musei siano aumentati, furti clamorosi continuano ad accadere. Ecco a partire dal 2000, alcuni dei furti di opere d’arte più celebri.

5. Rembrandt, Autoritratto (1630)

Credit www.nanopress.it

Dal Museo nazionale di Svezia a Stoccolma, il 22 dicembre 2000, vennero trafugati oltre all’Autoritratto di Rembrandt anche due tele di Pierre-August Renoir “Giovane Parigina” (1874 circa) e “Il giardiniere”, per un valore di circa 30 milioni di dollari. Finora delle tre opere rubate è stata recuperata solo "Il giardiniere”.

4. View of Auvers-sur-Oise (1879-1882)

Credit abcnews.go.com

La notte di Capodanno del 2000, al museo Ashmolean di Oxford, venne rubato il quadro “View of Auvers-sur-Oise” di Paul Cézanne, per un valore stimato intorno ai 3,5 milioni di euro.

3. La chiesa riformata di Nuenen (1884)

Credit www.nanopress.it

Nel museo Van Gogh di Amsterdam, il 7 dicembre 2002, venne rubata “La chiesa riformata di Nuenen” insieme ad un’altra opera di Vincent Van Gogh, “Vista della spiaggia di Scheveningen (1882)“, opere dal valore approssimativo di circa 100 milioni di dollari.

2. Madonna dei Fusi (1500-1510)

Credit it.wikipedia.org

Il 27 agosto 2003 questo famoso quadro di Leonardo da Vinci, il cui valore si aggira intorno ai 35 milioni di euro, venne rubato dal Castello di Drumlanrig del duca di Buccleuch in Scozia. E’ stato ritrovato nel 2007 negli uffici di uno studio legale a Glasgow.

1. L'urlo (1893)

Credit www.nanopress.it

Nel Museo Munch di Oslo, Il 22 agosto 2004 venne rubata una delle versioni de “L’urlo” di Edvard Munch, il cui valore è stimato intorno ai 54 milioni di euro, insieme ad un altro quadro intitolato “La Madonna” (1894). Entrambe le opere sono state recuperate intatte nel 2006.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI