Social Network e carriera: come gestire la propria reputazione online

Guida Guida

Marketing al servizio della persona
Federica Gabardi

Come gestire correttamente la propria reputazione online? Ecco alcune semplici regole da seguire per far diventare anche i nostri profili social un ottimo biglietto da visita.

Hai lavorato al curriculum, al profilo Linkedin, e magari hai confezionato diverse lettere di presentazione. Insomma, il tempo e le energie investite fino a qui non sono state poche.
Non lasciare che i tuoi settaggi di privacy su Facebook, dei tweet un po' audaci o una foto su instagram rovinino tutto in una fase delicata come quella della selezione per un nuovo lavoro.
Sì, anche il tuo profilo pubblico sui social infatti è a disposizione di chi stia, eventualmente, selezionando il tuo profilo per una candidatura e potrà aiutarti, oppure danneggiarti, mentre cerchi il lavoro dei tuoi sogni.  Sei tu l'artefice della tua reputazione online.
Segui queste buone regole di comportamento per far sì che la tua reputazione online sia uno strumento a tuo favore!

1. Facebook: seleziona accuratamente i settaggi di privacy e crea delle liste

Su Facebook verifica (anche in seguito agli aggiornamenti) lo stato della tua privacy, per essere certa di quali contenuti (immagini o post) siano pubblici. Crea delle liste di amici e usale per decidere a chi rendere visibile ogni contenuto che posti o condividi: in questo modo eviterai che chiunque, indistintamente, atterrando sul tuo profilo, veda ciò che nella realtà avresti voluto condividere solo con gli amici più stretti.

2. Facebook e Google Plus: immagine profilo e album pubblici

Se promuovi eccessivamente, nella tua immagine profilo e nei tuoi album, la tua vita di coppia o la tua vita “mondana” sappi che stai utilizzando la tua immagine pubblica e che tutti potranno accedere a questi contenuti. Non hai segreti per nessuno? Se la tua scelta è consapevole è la scelta più giusta per te!

3. Fai sempre commenti pertinenti

C’è sempre un buon motivo per accendere una discussione sui social network. Esattamente come in una serata tra amici, anche sui social ognuno ha il suo punto di vista e vuole proporlo (talvolta imporlo) agli altri. Quando vedi che una discussione va per le lunghe (in un thread di commenti o di tweet), taglia corto, fai solo commenti sobri e pertinenti e, se necessario, proponi un incontro live ai tuoi interlocutori: la rete è un'opportunità di confronto, non una valvola di sfogo fine a se stessa.
Seminare commenti inappropriati significa lasciare traccia di sé: domani potresti pentirti di questa esuberanza social!

4. Instagram

Se il tuo profilo è pubblico e riconducibile al tuo nome reale valuta bene quali foto condividere. Ricorda che a queste immagini avranno accesso tutti, indistintamente. Anche chi non ti conosce affatto e potrebbe farsi un'idea di te a partire dalle sole immagini che posti. E’ importante che tu lo tenga presente in fase di selezione!

5. Post condivisi e verifica delle fonti

Ovunque tu decida di condividere un contenuto, una notizia, che sia Facebook. twitter, Linkedin o Google Plus ricorda l'importanza della verifica delle fonti. Non farti prendere dall'entusiasmo, o dalla rabbia, condividendo pubblicamente o con cerchie allargate di amici notizie non verificate o allarmistiche. Una valutazione accurata delle tracce che lasci di te online è sintomo di maturità digitale e verrà valutato positivamente da chi sta valutando la tua candidatura!

Questo elenco rappresenta un’indicazione, una traccia importante da utilizzare per agire con consapevolezza utilizzando gli strumenti digitali che sono, e saranno sempre di più, parte integrante della nostra vita, anche lavorativa.

Credit foto: kotoyamagami - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI