Come si compila il modulo di constatazione amichevole

Guida Guida

Come procedere alla compilazione del modulo di constatazione amichevole, punto per punto e senza farsi prendere dal panico del momento. 

Nel caso in cui si rimanga coinvolti in un incidente stradale è sempre opportuno avere con sé il modulo di constatazione amichevole, detto Modulo CID o Cai, la cui compilazione dovrebbe avere la priorità su ogni altra azione (a parte chiamare l'ambulanza nel caso di feriti gravi).

Il modulo, generalmente fornito dalla propria compagnia assicurativa, ma anche scaricabile da internet in formato pdf, è composto da due fogli sovrapposti, il secondo dei quali fa da carta copiativa.

È importante sapere che la copia deve essere perfettamente conforme all'originale, per cui vanno evitate aggiunte dopo la separazione dei fogli, pena l'invalidamento del modulo

La compilazione può essere fatta da uno dei due conducente coinvolti nel sinistro, nel caso le ricostruzioni dell'incidente siano concordi, in caso contrario ognuno si occuperà del proprio.

Ecco quali dati inserire nel CID:

  • I primi cinque punti sono piuttosto autoesplicativi, in quanto vengono chieste data, ora e luogo dell'incidente, nonché presenza di eventuali feriti o testimoni
  • Per quanto riguarda i danni vanno specificati se sono stati coinvolti altri veicoli e/o cose (abitazioni o oggetti presenti in strada)
  • Tutti i rimanenti punti devono essere compilati da ogni assicurato, che dovrà indicare i propri dati anagrafici, indirizzo e recapito telefonico, nonché tutte le informazioni riguardanti la vettura
  • Segue quindi la parte dedicata alla compagnia di assicurazione, quindi il numero di polizza, la validità del Certificato di Assicurazione, indirizzi e recapiti di intermediari e l'eventuale copertura dei danni
  • Si passa così ai dati dei conducenti (che possono per l'appunto essere persone diverse rispetto al contraente della polizza o al proprietario dell'automobile)
  • Al punto 10 andrà segnato con una freccia in quale parte del veicolo è avvenuto l'impatto. All'11 è necessario descrivere in modo sommario i danni riscontrati.
  • Parte 12: scegliere con una crocetta una delle descrizioni fornite della dinamica dell'incidente
  • Il tredicesimo punto di solito è il più temuto, dato che si tratta del disegno esplicativo. Inutile sfoggiare troppi dettagli, basta qualcosa di molto schematico e facilmente comprensibile, indicando sensi di marcia e nomi delle vie
  • C'è poi spazio per eventuali osservazioni ulteriori (note utili per capire meglio l'avvenuto) e infine per le firme dei diretti interessati

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI