Mostra del Cinema di Venezia 2016: tutti i vincitori

Notizia Notizia

Il Leone d'Oro è andato al film filippino diretto da Lav Diaz “The Woman Who Left”. L'attrice Emma Stone è stata premiata con la Coppa Volpi per il musical “La La Land”. 

Mostra del Cinema di Venezia 2016: tutti i vincitori

La 73ª Mostra del cinema di Venezia ha visto trionfare il cinema filippino: il regista Lav Diaz, autore del film "The Woman Who Left" è stato premiato con il Leone d’Oro. Un film per cinefili lungo circa quattro ore, non facile, ma che ha ipnotizzato la giuria del festival presieduta da Sam Mendes.

Con una splendida fotografia in bianco e nero "The Woman Who Left", racconta le vicende di Horacia, una donna ingiustamente incarcerata per trent’anni che viene improvvisamente rilasciata. La storia è ambientata nel 1997 e sullo sfondo vengono narrate anche le tragiche notizie di cronaca che riguardano la morte di Madre Teresa di Calcutta e quella di Lady Diana.

ll Leone d’Argento - Gran premio della giuria è andato a Tom Ford per il suo "Animali notturni": sette anni dopo "A Single Man", con cui Colin Firth aveva vinto la Coppa Volpi, lo stilista/regista Tom Ford si aggiudica un secondo importantissimo premio alla Mostra del Cinema.

"Nocturnal Animals" è un adattamento del romanzo "Tony & Susan"  e narra la storia di una gallerista interpretata da Amy Adams che riceve dal suo ex marito impersonato da Jake Gyllenhaal un manoscritto intitolato appunto "Animali notturni".

Il Leone d’Argento per la miglior regia è stato attribuito ex aequo al regista messicano Amat Escalante per il film "La region selvaje"  e al regista russo Andrei Konchalovsky per il film in bianco e nero "Paradise", ambientato nella Francia occupata dai nazisti.

La Coppa Volpi femminile è andata a Emma Stone, l’aspirante attrice di "La La Land", mentre la Coppa Volpi maschile è stata vinta dall’attore argentino Oscar Martinez, protagonista di "El ciudadano illustre" di Mariano Cohn e Gastòn Duprat

Il premio per la miglior sceneggiatura è stato vinto da Noah Oppenheim per "Jackie", il film di Pablo Larrain che racconta i giorni successivi alla morte di JFK visti nello sguardo di Jacqueline Kennedy interpretata da Natalie Portman.

La giuria presieduta da Kim Rossi Stuart ha premiato il film tunisino di Ala Eddine Slim "The Last of Us"  come Miglior Opera Prima mentre il Premio speciale della giuria guidata da Sam Mendes è andato al film sui cannibali "The Bad Batch" della regista americana di origine iraniana Ana Lily Amirpour.

Foto www.gqitalia.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI