Thanksgiving Day: 10 curiosità sul giorno del Ringraziamento

Classifica Classifica

Il Thanksgiving Day, ovvero la festa del Ringraziamento, è una delle festività più sentite negli Stati Uniti.  Ecco 10 curiosità legate a questo giorno speciale.

Il Giorno del Ringraziamento è una festa molto importante negli Stati Uniti d’America: in quest’occasione gli americani si riuniscono intorno al tavolo da pranzo di casa per ringraziare Dio, la vita, gli amici e i parenti per ciò che hanno.

Dalla cerimonia in cui il Presidente americano grazia una coppia di tacchini ai festeggiamenti durante la Parata di Macy’s, scopriamo alcune curiosità che riguardano il Thanksgiving Day.

10. Il tacchino graziato

Ogni anno oltre 45 milioni di tacchini vengono consumati durante il weekend festivo del Thanksgiving. Al generale massacro ne scampano però due in particolare. Fin dal 1963 si segue infatti la tradizione del National Thanksgiving Turkey Presentation, ovvero la cerimonia della grazia presidenziale a due tacchini. Il primo Presidente a salvare una coppia di tacchini fu John Fitzgerald Kennedy che decise di non cucinare i due pennuti donati dalla National Turkey Federation, fin dal 1947, al Presidente degli USA. 

9. Il tacchino in parata

Dal 1989 uno dei tacchini graziati dal Presidente apre la parata sulla Main Street di Disneyland. Entrambi gli esemplari graziati vengono poi trasferiti nel ranch di Frontierland, che si trova nel parco stesso. Alla parata partecipa solo un tacchino ma ne vengono graziati due nel caso uno dei due tacchini non riesca ad arrivare vivo alla parata. A partire dal 2005, il trasferimento da Washington a Los Angeles dei tacchini graziati avviene su un volo di prima classe della United Airlines.

8. Tacchini aztechi

Il tacchino è il cibo simbolo del Ringraziamento. Ma lo sapevate che fu uno dei primi animali ad essere offerto in dono dagli Aztechi ai conquistadores? Furono poi proprio questi ultimi a portare per la prima volta questo animale nel Vecchio Continente. Attorno alla metà del '500 il navigatore britannico William Strickland portò il tacchino in Inghilterra, dove si diffuse rapidamente come animale da allevamento. Il tacchino fu poi riportato nel continente americano proprio dagli inglesi, che fin dai primi anni del Seicento decisero di rifornire le loro colonie nel Nuovo Mondo con dei tacchini per garantire il sostentamento dei coloni.

7. Il Black Friday

Il venerdì, cioè il giorno dopo quello del Ringraziamento, si tiene il Black Friday, il giorno dedicato allo shopping. Tale giorno, che sancisce anche l’inizio delle compere natalizie, è stato nominato “venerdì nero” in riferimento all’enorme traffico stradale che si sviluppa ma anche perché “in nero” sono i guadagni dei commercianti che vendono la merce molto scontata.

6. La Parata di Macy’s

credit www.macysparadepress.com

Tra gli eventi più attesi del Thanksgiving c’è la Parata di Macy’s, una sfilata con pupazzi gonfiabili organizzata a New York dall'omonimo grande magazzino. Questo evento attrae ogni anno milioni di visitatori e si tiene su un percorso di 4 km tra i grattacieli di Manhattan. I primi ad organizzarla furono proprio i dipendenti della catena Macy’s nel 1924 e il successo fu tale che si decise di riproporla ogni anno.

5. Football americano

Altra usanza imperdibile durante il Thanksgiving è quella di guardare alla tv la partita di football americano dopo il pranzo in famiglia. L'usanza di giocare e guardare partite importanti affonda le sue radici ai tempi della Grande Depressione, quando la squadra dei Portsmouth Spartans, arrivò a Detroit per scontrarsi proprio nel giorno del Thanksgiving con i campioni in carica, i Chicago Bears. Il match, che vide gli Spartans sconfitti, ebbe un tale successo che si decise di ripeterlo ogni anno.

4. Il primo Thanksgiving Day

Il primo Thanksgiving Day viene storicamente fatto risalire al 1621, anno in cui nella cittadina di Plymouth, nel Massachusetts, i Padri Pellegrini si riunirono per ringraziare il Signore per l'abbondanza del raccolto ottenuto nel Nuovo Mondo. Furono chiamati a partecipare alla festa anche gli indigeni, grazie al cui aiuto i coloni riuscirono a superare le difficoltà iniziali. Il menù del primo Ringraziamento? Tacchino, zucca, carne di cervo, molluschi, pesci, torte di cereali, frutta secca e noccioline.

3. Altre tradizioni

Altre tradizioni fanno risalire l'origine della festività a molto prima del 1621: ad esempio gli abitanti di San Elizario in Texas, sostengono che il primo Thanksgiving venne celebrato nel 1585 dall'esploratore spagnolo Juan de Oñate, sopravvissuto con 500 seguaci, alla traversata del deserto di Chihuahua in Messico. Secondo altri invece fu l'ammiraglio spagnolo Pedro Menendes de Aviles ad aver celebrato la festa nel 1565 in Florida, assieme a 500 soldati e centinaia di amerindi Timucua.

2. Una donna dietro il Thanksgiving Day

Anche se la storia ci dice che fu il presidente Abramo Lincoln a proclamare il Thanksgiving Day come festività nazionale americana nel 1863, pare che a promuovere la decisione sia stata la scrittrice ed editrice giornalistica Sarah Josepha Hale. La donna era convinta che questa cerimonia potesse rafforzare lo spirito di unione del paese. Per questo, fin dal 1846 si impegnò a convincere i presidenti USA a rendere nazionale questa festività fino ad allora celebrata esclusivamente nel New England. Furono in 4, prima di Lincoln, a non prestare ascolto alle sue argomentazioni: Zachary Taylor, Millard Fillmore, Franklin Pierce e James Buchanan.

1. Il Thanksgiving Day canadese

credit www.vietnamvisa-easy.com

Il Thanksgiving Day non è solo una festa statunitense ma anche canadese. Il Giorno del Ringraziamento infatti si celebra negli Stati Uniti ogni quarto giovedì di novembre, mentre in Canada viene festeggiato ogni secondo lunedì di ottobre.
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI