War, Capitalism & Liberty: a Roma la mostra dedicata a Banksy

Notizia Notizia

Confermata dal 24 maggio al 4 settembre, alla Fondazione Museo Roma, la mostra dedicata al famoso e sfuggente street artist Banksy. 

War, Capitalism & Liberty: a Roma la mostra dedicata a Banksy

Dal 24 maggio e fino al 4 settembre 2016, Roma ospiterà la più grande mostra mai realizzata al mondo su Banksy, street artist di Bristol di cui non si consoce la vera identità.

La comunicazione della mostra è arrivata molto tardi, quasi a voler rispettare lo stile comunicativo dell’artista più famoso della street art contemporanea che, nonostante il successo mondiale, continua a restare anonimo.

La mostra dal titolo "War, Capitalism & Liberty", allestita al Museo Fondazione Roma, a Palazzo Cipolla, è curata da Stefano Antonelli e Francesca Mezzano, fondatori di 999Contemporary, oltre che da Acoris Andipa, della Andipa Gallery di Londra, la galleria di riferimento di Banksy.

Le 150 opere in esposizione provengono tutte da collezioni private e nessuna di esse è stata asportata dai muri. Le opere sono articolate nelle tre aree tematiche “guerra, capitalismo e libertà”, a cui fa riferimento il titolo stesso della mostra.

All’interno del percorso espositivo è previsto anche uno spazio educativo dedicato alle visite scolastiche e uno più piccolo pensato per gli adulti.

Si tratta della prima volta che una così vasta selezione di opere di Banksy viene raccolta in un unico evento, che in parte va a sovrapporsi con la mostra "Banksy & Co", ospitata a Bologna fino al 26 giugno

Nonostante i numerosi tentativi di smascherare la sua vera identità Banksy rimane un artista inafferrabile: è un misterioso writer di Bristol, nato nel 1974, che fa arte illegale ma al contempo riesce a vendere le sue opere a prezzi esorbitanti.

Le sue opere spesso a sfondo satirico toccano argomenti come la politica, la cultura e l'etica e la tecnica con cui realizza i suoi lavori di guerrilla art è lo stencil, affiancato da un sistema online di "Pest control", che ne certifica l’autenticità.

Foto @www.lifegate.it

Il murale Slave Labour

Nel 2013 un murale attribuito a Banksy, conosciuto come Slave Labour, è stato venduto all'asta per 750 000 sterline.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI