In viaggio con la fotocamera

Guida Guida

Prima di partire per le vacanze o anche per un week-end promettente dal punto di vista fotografico è opportuno assicurarsi che tutta l'attrezzatura sia in ordine e pronta all'uso.

Prima di partire per le vacanze o anche per un week-end promettente dal punto di vista fotografico è opportuno assicurarsi che tutta l'attrezzatura sia in ordine e pronta all'uso, prendendo inoltre qualche utile accorgimento per evitare di perdere gli scatti a causa di disattenzioni o guasti che possono essere sempre in agguato.

Iniziamo controllando che la fotocamera sia in perfetto ordine, verifichiamo la disponibilità e il buono stato delle batterie, comprese quelle di scorta e l'indispensabile caricabatterie. In caso di viaggio all'estero bisogna ricordarsi di l'eventuale adattatore per prese di corrente: un'utile tabella riepilogativa è consultabile a questo indirizzo

Non dimentichiamoci degli accessori dedicati alla pulizia, come un pennellino con soffietto per l'obiettivo e un panno antipolvere per il display della fotocamera, oltre naturalmente all'obbligatoria custodia della macchina fotografica.

Se un tempo prima di partire si faceva la scorta di rullini di pellicola, oggi dobbiamo predisporre le schede di memoria: è l'occasione per copiare su computer o DVD le foto che ancora vi si trovano sopra prima di formattarle ed accertarsi del loro perfetto funzionamento. Come tutti i componenti elettronici, anche le schede di memoria possono guastarsi e l'esperienza empirica indica che la procedura di formattazione aiuta a far emergere problemi latenti evitando che questi “colpiscano” nel momento meno indicato.

Quando il bagaglio lo consente è buona regola avere con sé anche un computer portatile, magari un netbook piccolo e leggero, sul quale scaricare le fotografie alla fine di ogni giornata per rivedere con maggior comodità e dettaglio rispetto al display della fotocamera, scartare quelle venute male, liberare spazio sulle schede di memoria e organizzare progressivamente l'archivio delle immagini. Se il computer non possiede un lettore integrato compatibile con le schede di memoria della nostra macchina fotografica sarà ovviamente indispensabile procurarci un lettore universale esterno con relativo cavetto USB: in commercio se ne trovano di ottimi per meno di 10 euro. Prima di partire assicuriamoci di aver aggiornato e collaudato sistema operativo e software fotografico con le ultime versioni disponibili.

Avendo la possibilità di accedere a una connessione Internet veloce, possiamo considerare anche l'opportunità di iscriversi a un servizio online come Flickr o Picasa al quale inviare periodicamente le nostre immagini. Amici e parenti potranno seguire, se lo vorremo, lo svolgersi del nostro viaggio; ma soprattutto disporremo per qualunque evenienza di una copia alternativa delle nostre foto. Prima di partire è consigliabile verificare, se già non l'abbiamo fatto, che la procedura di caricamento non sia troppo scomoda nella pratica e che il servizio in questione offra uno spazio sufficiente per la mole di foto che prevediamo di scattare.

Capitolo a parte per quanto riguarda gli accessori, che per un appassionato possono contarsi anche a decine: qui il consiglio è come sempre quello di selezionare senza pietà rinunciando a quelli meno utili al tipo di fotografia al quale pensiamo di dedicarci. Un bagaglio fotografico leggero e organizzato in maniera pratica avrà più probabilità di accompagnarci in ogni gita o esplorazione.

Buon viaggio!

 

Foto: Creative Commons, autore Kp93, Tobago.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI