Piero della Francesca in mostra a Forlì

Guida Guida

Fino al 26 giugno 2016, ai Musei San Domenico di Forlì, una grande retrospettiva su Piero della Francesca, il "monarca della pittura". 

È una mostra-evento imperdibile, quella che ai Musei San Domenico di Forlì è stata interamente dedicata a Piero della Francesca. Dal 13 febbraio fino al 26 giugno è aperto al pubblico un percorso espositivo che indaga sull’attività di uno dei più grandi pittori italiani del Quattrocento.

Definito nel 1494 da Luca Pacioli “il monarca della pittura”, Piero della Francesca fu un grande sperimentatore e grande maestro dell’affresco che segnò uno dei picchi più elevati degli ideali artistici rinascimentali influenzando l’arte dei secoli successivi.

La mostra, allestita a Forlì, realizzata sotto la direzione generale di Gianfranco Brunelli, riunisce le opere del pittore rinascimentale confrontandole con grandi maestri del Rinascimento come Beato Angelico, Paolo Uccello, Domenico Veneziano e Andrea del Castagno.

Si documenta inoltre l’influsso che le sue opere ebbero sulle generazioni successive di pittori come Luca Signorelli, Antonello da Messina, Giovanni Bellini e Antoniazzo Romano.

La mostra indaga anche su come il mito di Piero della Francesca sia riesploso dopo secoli di oblio, con i Macchiaioli in Italia, ma anche in opere di artisti francesi come Degas, Seurat, Signac e Cezanne e di altri grand artisti del Novecento come Guidi, Carrà, Morandi, De Chirico, Sironi, Le Courbusier, Balthus ed Hopper.

Si potranno ammirare opere straordinarie come”La Madonna della Misericordia”, oltre al “San Gerolamo e un devoto”, proveniente dalla Galleria dell’Accademia di Venezia e al “De Prospectiva Pingendi”, prestato per l’occasione dalla Biblioteca Palatina di Parma

Tra le altre opere in mostra, che meritano di essere menzionate, ci sono “La Madonna con bambino”, proveniente dalla Alana Collection di Delaware e “Santa Apollonia”, in prestito dalla National Gallery of Art di Washington.

Foto urbanpost.it

Influenze contemporanee

Nella mostra di Forlì dedicata a Piero della Francesca, si possono ammirare anche “Sogno di una notte di mezza estate” di Balthus, “Approaching a City” e “Manhattan Bridge Loop” di Hopper, come tipici esempi dell’importanza che il maestro di Sansepolcro ebbe anche sulla pittura contemporanea.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI