Come si gioca a briscola

Guida Guida

Prima scopa e ora briscola: i classici sono serviti! La bella stagione avanza ed una partita a carte all'aria aperta è sempre piacevole. Pronti per la partita? Iniziamo!

Dopo aver parlato della scopa, ecco un altro classico delle infinite sfide a carte che si disputano in tutta la penisola: la briscola! Da soli, in coppia, in tre, quattro o sei, il gioco della briscola si può considerare un sempreverde, per semplicità di regole accompagnata da divertimento assicurato. Ma come si gioca? Ecco una piccola guida per i neofiti.

Di base il gioco si presenta così: quaranta carte, tre per ogni giocatore; 120 punti disponibili, vince chi ne fa almeno 61; la prima carta del mazzo viene girata in modo che si decida il seme di briscola.

Vediamo prima la distribuzione dei punti poi il gioco pratico. I punti sono:

- Asso – 11 punti
- Tre – 10 punti
- Re – 4 punti
- Cavallo – 3 punti
- Fante – 2 punti
- dal Sette al Due – 0 punti

Ora partiamo: il giro è sempre antiorario; il primo giocatore di mano determina il seme e parte come virtuale vincitore della mano stessa, in quanto, gli altri, possono anche cambiare seme giocando zero punti.  Se un giocatore butta una carta del seme di mano di valore maggiore o una qualsiasi carta del seme di briscola (il successo sarà per il contendente che butterà la più alta), si aggiudica la mano. Se il seme di mano corrisponde al seme di briscola, vince la carta di briscola maggiore.

Il trionfatore della mano prende tutte le carte sul tavolo e pesca per primo dal mazzo nel giro seguente.

Nel gioco in coppia è consentito parlare (senza esagerare) tra compagni di squadra per valutare le giocate, e, al momento della fine del mazzo, quindi prima delle ultime tre mani, ci si può scambiare le carte per visionarle e ragionare su una strategia comune.

Finito il giro, si contano i punti carta per carta, chi ne ottiene di più – almeno 61, ma è possibile anche il pareggio - ha vinto la mano. Decidete voi se farne una secca o al meglio delle tre per incoronare il campione!

Attenzione all'ultima mano!

Solitamente, l’ultima mano è la più importante, perché gira il maggior numero di punti, quindi prestate maggiore attenzione alle vostre giocate.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI