Come giocare a scopa a tre carte

Guida Guida

Il gioco di carte più diffuso e semplice d'Italia: signori e signore, sua maestà la Scopa! Vediamo insieme come si gioca a scopa a tre carte!

Qual è il gioco di carte più famoso in Italia? Sicuramente la scopa, tanto divertente quanto semplice. Dalle spiagge ai bar di tutta la penisola, la scopa è uno dei passatempi più diffusi, ma non proprio tutti sanno giocare, e allora, per chi vuole imparare, ecco una facile guida.

Ci giocano grandi e piccini: non è solo un gioco di fortuna ma anche di abilità!

giocatori possono essere due, tre o quattro, e lo scopo è prendere quante più carte vi sono sul tavolo (e relativi punti). 

Ogni giocatore riceverà dal mazziere (in senso antiorario) tre carte e quattro saranno messe sul tavolo, tutti i concorrenti lanceranno, a turno una carta, che se corrispondente come valore (o come somma di valori di più carte) ad una di quelle sul tavolo permetterà di prenderla – insieme a quella lanciata – e metterla nel proprio mazzo.

Il giro prosegue così fino al termine delle carte fornite dal mazziere; quelle rimaste sul tavolo, vengono assegnate all’ultimo giocatore che ha preso. Se un partecipante prende tutte le carte sul tavolo (nella maggior parte dei casi solo una) ha fatto una scopa e guadagna un punto.

Al termine del giro si calcola il punteggio:

-    un punto ad ogni scopa
-    un punto al giocatore con più carte nel proprio mazzo
-    un punto a chi ha preso più denari (o quadri nelle carte francesi). Se sono pari, il punto non va a nessuno
-    un punto a chi ha fatto primiera, ovvero calcolando questi valori: il sette 21 punti, il sei 18 punti, l’asso 16 punti, il cinque 15 punti, il quattro 14 punti, il tre 13 punti, il due 12 punti, le figure 10 punti. In questo caso le carte più importanti sono 6 e 7, chi ne di più, prende il punto di primiera
-    un punto per chi ha il settebello, ovvero il sette di denari

Fatta la somma, ecco il vincitore! Le partite si vincono con un minimo di 11 punti in una o più mani.

photo credit: manfri via photopin cc

Attento alla combinazioni!

Se vi sono diverse combinazioni di carte sul tavolo, il giocatore prende sempre la carta corrispondente (esempio: un 5, un 4 ed una donna in tavola, se lancio una donna posso prendere solo quest’ultima e non la somma. Se, al posto della donna ci fossero state, oltre a 4 e 5, anche 3 e asso, avrei potuto scegliere la combinazione).

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI