Come funziona l'alert di Facebook per i bambini scomparsi

Guida Guida

Facebook aiuterà a ritrovare i bambini scomparsi, ecco come.

Qualche tempo fa vi parlammo del tasto safety check che presto sarebbe stato implementato su Facebook (potete rileggere l'articolo cliccando qui): una funzione utilissima, in grado di permettere, a chi si trova in una eventuale situazione di pericolo, di avvisare immediatamente tutti i propri contatti, rassicurandoli di essere in buona condizione e al sicuro. Pensate quanto possa essere funzionale in caso di terremoti o di altri catastrofi naturali!

Facebook non si è fermato solo al tasto safety check. Nell'ottica di lavorare al meglio per rendere il più noto dei social networks un servizio sempre più utile ai propri utenti (così come dichiarato dallo stesso Zuckerberg dopo i tragici fatti avvenuti alla redazione di Charlie Hebdo), il sito si trasformerà, molto presto, in un altrettanto valido aiuto per rintracciare i bambini scomparsi.

Questa funzione sarà inserita all'interno del social network grazie agli Amber Alerts, un sistema già utilizzato in molti Paesi per ritrovare bambini rapiti oppure semplicemente scomparsi

Il funzionamento di tale sistema è il seguente: quando ci si trova in una determinata aerea, in cui si è verificato il rapimento o la sparizione di un minore, apparirà sul proprio flusso di notizie un alert, ossia una specie di scheda di tutti i bambini scomparsi, completa di foto e di informazioni utili.

Tutte le foto e le informazioni saranno selezionate dalle forze dell'ordine mentre a Facebook toccherà il solo compito di diffonderle. Per il momento il servizio sarà disponibile soltanto negli Stati Uniti.

L'iniziativa cui Facebook darà vita è stata creata in collaborazione con il National Center for Missing and Exploited Children. L'ultimo bambino ritrovato grazie agli Amber Alerts si trovava nella Carolina del Sud e aveva 11 anni mentre il primo Amber alerts in assoluto è stato lanciato nel 1996, dopo il rapimento e l'uccisione di un bimbo di 9 anni, avvenuto ad Arlington (Texas).

Già diffusi attraverso altri media come televisione, radio e sms sul cellulare, gli Amber alerts arriveranno finalmente anche su Facebook.

Foto Credit © SkyLine - Fotolia

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI