Come fare le scansioni delle foto

Guida Guida

Hai molte foto o diapositive e vuoi digitalizzarle? Ecco come fare.  

Gli appassionati di fotografia, ma anche tutti gli altri, hanno spesso decine di foto in casa (e magari anche negativi e diapositive) che piano piano invecchiano e si rovinano. Per digitalizzarle e renderle "immortali", potendole poi ristampare o inviare via mail, ecco come fare le scansioni delle foto. E' molto facile!

Lo strumento che dovrete utilizzare è uno scanner: sono vari i tipi, da quelli piani a quelli a tamburo per professionisti.  I film scanner sono quelli migliori (a livello privato) per le trasposizioni delle foto in tutti i formati, quindi anche diapositive e negativi.

E importante che la risoluzione ottica sia la più alta possibile, così da avere una rendita migliore.

Scelto lo scanner, ecco come usarlo: prendete la foto e mettetela sul vetro, scegliete la risoluzione dei colori e quella di scansione tramite il software (il cd d'installazione è presente nella confezione dello scanner, solitamente). Per le dimensioni classiche di 10x15, la risoluzione è di 300 DPI, in ogni caso, vi verrano segnalate le opzioni disponibili.

Ovviamente la risoluzione migliore è da utilizzare in caso vogliate poi stampare le foto delle vostre vacanze o dei vostri bambini, per una fruizione solo digitale può bastare una più bassa.

Dai il via alla scansione ed ecco fatto, avrai la tua foto digitalizzata sullo schermo del computer, pronta per essere lavorata con Photopshop o altro programmi, stampata o semplicemente archiviata.
 

Diapositive e negativi

Per questi formati, usa sempre la risoluzione massima di scansioni o perderai molti dettagli.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI