Violenza sulle donne: difendersi con un'app

Notizia Notizia

La violenza contro le donne si combatte anche con lo smartphone: ecco quattro app in grado di proteggere la vita e l'incolumità di ogni donna in caso di pericolo. 

Violenza sulle donne: difendersi con un'app

 La Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne indetta dall'ONU è un'occasione per riflettere sulle molte forme di maltrattamento che le donne di tutto il mondo subiscono ogni giorno: dallo stalking al femminicidio. Per difendersi non solo è necessario imparare a riconoscere i segnali della violenza psicologica e avere la forza di denunciare i maltrattamenti subiti. Anche lo smartphone, infatti, può diventare un valido aiuto. 

Scopriamo quindi le app studiate per combattere la violenza sulle donne.

SecurWoman 2.0 è un'app pensata per tutte quelle donne che ogni giorno si confrontano con situazioni di insicurezza e rischio. Disponibile sia per Android che per iPhone, l'app attiva un servizio di pre-allarme, che mette lo smartphone in attesa. Se il pericolo diventa reale, basta scuotere il cellulare per allertare la centrale operativa. Dopo un tentativo di dialogo, in caso di mancata risposta, la geolocalizzazione permette alle forze dell'ordine di intervenire.

Tra le funzioni disponibili su SecureWoman 2.0 c'è anche la Modalità Sport, con comandi specifici per chi vuole essere protetto anche durante l'attività fisica all'aperto. Inoltre SecureWoman 2.0 rintraccia tutti gli utenti nel raggio di 200 metri, per allertarli di una situazione pericolosa. Disponibile anche una copertura assicurativa per spese sanitarie, il ripristino della serratura in caso di scippo e il rimborso delle spese per il rifacimento di chiavi e documenti. Il primo mese di prova è gratuito, poi viene richiesta una quota mensile di 2,99 euro.

Distribuita gratuitamente sia su App Store che su Google Play, Shaw è invece l'app pensata per contrastare e prevenire gli atti di violenza contro le donne. A progettarla, l'associazione femminile Soroptimist International. Per segnalare una situazione di violenza, grazie alla geolocalizzazione, il dispostivo viene collegato subito ai centri antiviolenza, alle forze dell'ordine, al 1552 e ai pronto soccorso più vicini.

Funziona allo stesso modo anche Stalking Buster, l'app ideata dalla Fondazione donna a Milano onlus e Avanade Italy per prevenire e gestire episodi di stalking o violenza psicologica e fisica. Grazie a un'interfaccia intuitiva, è possibile contattare via sms o cellulare polizia e centri antiviolenza, sempre grazie all'attivazione del servizio di geolocalizzazione. È disponibile in inglese e in italiano su Android. A breve sarà rilasciata anche una versione per iOS e Windows Phone.

Per chi mastica un po' d'inglese, OneLove My Plan è l'app giusta per determinare il grado di sicurezza della relazione amorosa. Nel caso in cui le risposte al test proposto dall'applicazione indichino l'esistenza di una situazione pericolosa per la donna, viene offerto anche un piano di fuga sicuro. Per l'Italia può essere scaricata solo da Google Play.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI