Da Trento al Brennero

Guida Guida

Una giornata di shopping ai mercatini di Natale

Tempo di Natale, tempo di mercatini! Il Trentino-Alto Adige è sicuramente la regione più famosa per lo shopping natalizio, con i suoi tradizionali mercatini. Le piazze delle città di Bolzano, Merano, Bressanone, Vipiteno, Sarentino, Lana, Chiusa, Levico, Trento, Andalo, Arco, Baselga di Pinè, Cortina e Belluno si riempiono di luci, colori e profumi natalizi.

L’itinerario proposto tocca solo alcune di queste località e parte da Trento, città tipicamente mitteleuropea, che infatti ha assorbito tradizioni di entrambe le culture. Il Christkindlmarkt tedesco trova origine nel secolo XIV, con i Mercatini di San Nicola, dove si acquistavano gli addobbi natalizi. Trento da 18 anni ospita le note casette di legno, che dalle 12 della prima edizione sono diventate 70 nell’ultima e per un mese, dal 24 novembre al 24 dicembre, diventa teatro della nota manifestazione. Si possono trovare doni singolari per tutti i gusti, da pantofole in lana cotta a oggetti d’arredamento in ceramica, per non parlare degli stand di prodotti tipici! In piazza Fiera si esibiscono spesso cori popolari e bande in costume tirolesi. Trento è una città che offre molto da vedere: il suo salotto è piazza Duomo, con la cattedrale di San Vigilio e la fontana del Nettuno, che svetta a un’altezza di 12 metri ed è il simbolo dell’abbondanza d’acqua della città. Sulla piazza si affacciano anche le case Cazuffi, risultato di una ristrutturazione quattrocentesca di preesistenti edifici gotici, e il palazzo Pretorio, residenza di religiosi fino alla seconda metà del XIII secolo, quando si trasferirono nel castello del Buonconsiglio. Quest’ultimo si staglia al margine della collina di Cervara con un complesso di edifici, mura e torri costruiti nell’arco di cinque secoli.

L’itinerario continua verso Bolzano, che viene raggiunta percorrendo la strada statale 12. Anche qui la tradizione dei mercatini è radicata: quest’anno sarà la ventiduesima edizione. Dal 29 novembre al 23 dicembre in piazza Walther ci sono espositori, stand gastronomici e un piccolo mercatino dedicato ai bambini. L'ultima domenica si può ammirare il presepe vivente, mentre Corso Libertà ospita numerosi presepi che accompagnano il visitatore fino alla Mostra dei presepi in Piazza Gries. Non mancano le proposte nemmeno per i più piccoli con il teatro delle marionette, i pony per brevi passeggiate nel centro, la giostrina illuminata e il trenino che gira virtualmente i cinque mercatini originali dell'Alto Adige. Bolzano è un vero e proprio scrigno di storia, cultura  e tradizione: partiamo dalla già citata piazza Walther, cuore pulsante della città, che ospita al centro la statua in marmo bianco di Walther von der Vogelweide, massimo poeta medievale tedesco, e la possente struttura gotica del duomo sul lato meridionale. Lasciando il duomo per imboccare via della Posta si incontra la chiesa dei Domenicani: nella splendida cappella di San Giovanni si possono ammirare preziosi affreschi di scuola giottesca. Da qui, percorrendo via Goethe, si raggiunge il nucleo più antico di Bolzano che, dalla piccola piazza delle Erbe, porta a via dei Portici, fiancheggiata da raffinate case gotiche. Una passeggiata in via Bottai è d’obbligo: è famosa per le caratteristiche insegne in ferro battuto degli antichi alberghi e per la cinquecentesca casa dell’Imperatore Massimiliano I, oggi sede del Museo Provinciale di Scienze Naturali.

Il viaggio alla ricerca della magia del Natale continua verso Bressanone: dal 30 novembre al 6 gennaio le tradizionali bancarelle di Piazza del Duomo propongono oggetti natalizi tipici della tradizione sudtirolese. Il tutto allietato da  gruppi musicali, cori, mostre, visite guidate nel duomo e nel chiostro, giro della città in carrozza e momenti dedicati ai bambini. Il centro storico della città si sviluppa intorno alla via dei Portici Maggiori e alla via dei Portici Minori, che conducono entrambe al duomo, edificio settecentesco stretto tra due campanili e dedicato a Santa Maria Assunta.

L’itinerario si conclude a Vipiteno, cittadina caratteristica che si estende lungo l’asse delle vie Città Vecchia e Città Nuova. Quest’ultima è affiancata da alte facciate con i caratteristici sporti murali (erker) ed è chiusa dall’imponente torre di Città, conosciuta come Zwölferturm (torre delle Dodici): questo è lo sfondo del mercatino di Vipiteno, che illumina la città dal 29 novembre al 6 gennaio.

Da Trento a Vipiteno.
130 km circa
www.dolomiti.it/it/mercatini-natale

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI