Antico lusso e relax: Villa dei Vescovi

Guida Guida

Nella natura veneta un maestoso ‘tesoro' domina i Colli Euganei

Immersa nei Colli Euganei, una gigantesca villa con oltre cinque secoli di storia alle spalle richiama quel senso di grandezza e splendore rinascimentale veneto. Lontana da grandi centri abitati e protetta da campi e colline, fa venire in mente quei grandi ranch del West americano, ‘padroni’ del territorio e carichi di un senso di forza e indipendenza. È naturale che il paragone sia azzardato ed esclusivamente ideale, ma la Villa dei Vescovi a Luvigliano, in provincia di Padova, può regalare un esperienza davvero inusuale.

Ci vollero sette anni (dal 1535 al 1572) per costruire il complesso voluto dal vescovo Francesco Pisani, che ne affidò la progettazione al pittore architetto Giovanni Maria Falconetto. La villa era destinata a diventare il buen retiro estivo del prelato e svolse questa funzione per oltre due secoli, ospitando numerosi vescovi ed eminenze. Fu dalla metà dell’Ottocento in poi che il suo utilizzo cambiò: fu affidata prima a dei privati e poi, durante la seconda guerra mondiale, divenne rifugio per le famiglie sfollate della zona. Nel 1962 fu definitivamente ceduta a Vittorio Olcese, finché la sua seconda moglie e il figlio non la donarono al FAI (Fondo Ambiente Italiano) nel 2005.

Arrivando a piedi o in automobile, appena si intravede Villa dei Vescovi si capisce il motivo che ha reso celebre il luogo. La maestosità del palazzo, che presenta una struttura a più piani arricchita da logge, cortili e grandi scalinate esterne, non entra mai in contrasto con la natura riuscendo, al contrario, a trovare un profondo equilibrio con i colli, i vigneti e il paesaggio rurale. L’edificio, caratterizzato anche da pietre e intonaci dai colori molto caldi, è formato da una base massiccia in pietra con delle scalinate simmetriche che conducono alla terrazza panoramica che ospita il portico principale. Da qui è possibile accedere alle stanze della villa arricchite e ornate dai numerosi affreschi nei vari locali realizzati nel XVI secolo da Lamberto Sustris.

Un lungo lavoro di restauro, avviato nel 2007 e concluso nel 2011, ha permesso all’intero complesso di restituire quell’aria di nobiltà e relax che lo ha contraddistinto per centinaia di anni. Gli affreschi in particolare, sia quelli interni che quelli esterni nelle logge, sono tornati a narrare le antiche fantasie pensate da Sustris. Le decorazioni del porticato rappresentano paesaggi naturali, vigneti, animali e fiumi, a dimostrazione di quanto fosse centrale il concetto di legame tra architettura e natura nel progetto e nell’idea che ha guidato la realizzazione di questo edificio. All’interno del palazzo si possono ammirare ambienti suggestivi: la Sala delle Figure all’antica, la più grande del piano nobile, vanta raffigurazioni che richiamano la cultura romana con divinità (come Nettuno, Plutone e Bacco) o episodi mitologici.

Di particolare interesse sono anche la Sala da pranzo e la Sala del putto. Quest’ultima è resa eccezionale dagli affreschi di paesaggi naturali che si chiudono, con lunghi orizzonti marini e di campagna, agli angoli della stanza. La Sala da pranzo, un tempo divisa in due diversi ambienti, presenta due decorazioni differenti: antichi edifici, Orfeo con la lira e situazioni musicali colorano le pareti della zona dedicata alla lettura, mentre il resto della sala è arricchita da cornici e riquadri geometrici in stile pompeiano.

Una visita alla Villa dei Vescovi può essere l’occasione per vivere qualche ora (o se preferite anche qualche giorno vista la possibilità di soggiornare nella Foresteria adiacente) di ‘antico’ relax immersi nella tradizione e nella natura. Oltre a visitare il complesso da soli o con una guida, si può scegliere di degustare i vini prodotti nel vigneto lì accanto, leggere o riposarsi nel loggiato e nei giardini (l’intera zona è dotata di Wi-fi) oppure acquistare un cestino da pic-nic all’ingresso per pranzare in un ambiente unico e straordinario. Non manca inoltre un negozio con prodotti di design tipici, giochi e letture specializzate, che permettono di portare a casa un ricordo concreto dell’esperienza.

www.fondoambiente.it/beni/Index.aspx?q=informazioni-villa-dei-vescovi 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI