Plan de Corones, le mille facce del divertimento sulla neve

Guida Guida

Sul "panettone" delle Dolomiti per godersi un po' di sport durante feste e fare il pieno di natura e benessere.

Una montagna dalla cima arrotondata, alta più di 2200 metri dove scatenarsi nelle discese più divertenti e ardite: questo è Plan de Corones, in Alto Adige. Dalla cima i panorami tutto intorno permettono una vista a 360° sulle Dolomiti. Il centro più importante da cui fare base è Brunico, in val Pusteria, mentre dall’altra parte è San Vigilio di Marebbe.
 
Siamo in area ladina, e proprio da una leggenda dell’antico popolo che abita da tempo immemorabile queste valli deriva l’origine del nome, che in tedesco è Kronplatz: fu Dolasilla, regina dei Fanes, a essere incoronata sulla cima di questa montagna (corones, kron, significa infatti ‘corona’), che si distingue dalle vette circostanti per la sua forma arrotondata. 
 
Il comprensorio sciistico è fra i più attrezzati dell’intero arco alpino. I suoi impianti sono raggiungibili anche in treno: arrivando alla stazione di Perca si sale direttamente sulla cabinovia Ried che conduce alla vetta. Naturalmente un servizio di skibus gratuito serve tutte le località dei dintorni, affinché gli sciatori si godano la loro vacanza in un ambiente pulito e senza stress. 
 

I 31 impianti di risalita servono 116 chilometri di piste di varia difficoltà

La cima è talmente ampia che le centinaia di sciatori che la raggiungono si disperdono ben presto lungo le varie piste. Per i bambini c’è una discesa baby e i tapis roulant per fare i primi passi sulla neve; nel Kids Safety Park, oltre a percorsi con curve, pendenze e slalom, si insegnano ai più giovani anche le regole di comportamento fondamentali per sciare in piena sicurezza. Per garantire piste sempre efficienti funziona un impianto di innevamento artificiale e i gatti delle nevi battono ogni tardo pomeriggio tutte le piste. 

 
Per gli amanti dello snowboard e del freestyle c’è lo Snowpark: si trova in posizione soleggiata e offre 4 percorsi per tutti i gusti, con salti, gallerie e curve ripide. Più in basso, il Korer Park, aperto anche due sere alla settimana, offre salti e divertimento anche per i giovani.
 
Per il dopo sci non c’è che l’imbarazzo della scelta: il suggestivo mercatino di Natale di Brunico, a San Vigilio la sfilata di san Nicolò, la mostra dei presepi nella piccola frazione di Riscone (Reischach). Proprio San Vigilio e San Candido, nella seconda metà di gennaio, saranno teatro del Festival Internazionale delle Sculture di Neve. Nello stesso periodo la val Pusteria, in particolare la valle di Braies e Dobbiaco, vedranno sfrecciare le slitte trainate dai cani per l’Alpen Trail, entusiasmante gara internazionale a tappe dove si sfideranno ben 60 equipaggi. 
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI