Il Capodanno cinese a Milano tra feste e miti

Guida Guida

Il 19 febbraio 2015 ricorre l’inizio del nuovo anno del calendario cinese, tra astrologia, leggende e i festeggiamenti della Chinatown milanese.

Il Capodanno cinese, conosciuto anche come Festa di Primavera o Capodanno lunare, è una delle ricorrenze tradizionali più importanti e sentite della Cina. Si celebra il primo giorno del primo mese del calendario cinese, che coincide con la seconda luna nuova dopo il solstizio d'inverno. Nel 2015 questa particolare festività cadrà il 19 febbraio e, secondo l’astrologia cinese avrà inizio l’anno della Capra, tradizionalmente legato alla famiglia, all'armonia, alle arti e alle attività creative.

Le origini del Capodanno cinese risalgono a un’antica leggenda, secondo la quale, in un lontanissimo passato, la Cina era abitata da un mostro terribile di nome Nián (年, che significa proprio ‘anno’), che aveva l’abitudine di uscire dal suo antro ogni dodici mesi nel primo giorno del calendario per nutrirsi di esseri umani e razziare i loro campi. Nel tentativo di sfuggire a questa triste sorte gli uomini solevano cercare riparo tra le montagne, finché non riuscirono a scoprire le debolezze del mostro: Nián era infatti particolarmente sensibile ai rumori forti ed era a dir poco terrorizzato dal colore rosso.

Da quel momento, perciò, la popolazione cinese iniziò a festeggiare l’inizio del nuovo anno con canti, strepitii, fuochi d'artificio e facendo un grande uso del rosso nelle decorazioni e negli abiti, tradizioni che sono rimaste vive fino ai giorni nostri

Anche a Milano, dove risiede la più antica e numerosa comunità cinese d’Italia, le celebrazioni per la Festa di Primavera non si faranno attendere nemmeno quest’anno! Saranno tanti gli eventi a tema che si susseguiranno nei quattro giorni successivi al Capodanno; tra i principali si ricorda l’appuntamento al Planetario di giovedì 19 febbraio per scoprire tutte le tradizioni e i miti legati alla millenaria astronomia cinese e, per i più sportivi, la Chinatown New Year Run, una corsa di 3 km da percorrere a passo libero tra le vie del quartiere cinese organizzata per la mattinata di domenica 22.

Ma indubbiamente il momento più caratteristico e affascinante sarà la grande parata di via Paolo Sarpi animata da draghi, leoni e oltre 200 figuranti in abiti tradizionali che sfileranno nel pomeriggio di domenica, tra due ali di folla composta da uomini, donne e bambini di origine cinese ma anche da curiosi di ogni nazionalità, tutti pronti ad augurarsi buon anno o, come scriverebbero i cinesi, 新年好!
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI