Nel romantico, selvaggio Montana

Guida Guida

Un territorio immenso, esteso su 38 milioni di ettari, abitato da poche persone ma da moltissimi orsi grizzly. Un'area tutta da esplorare e ammirare, per un ritorno alla natura selvaggia. 

Se si vuole scoprire l’ultima frontiera dell’America bisogna visitare il Montana. Lo stato del cielo blu e delle montagne splendenti: ci sono ventiquattro catene che si estendono lungo quest’area, parte delle Rocky Mountains, con lo Yellowstone e il Glacier National Park a tutelarne la bellezza.

Paesaggi incontaminati, anche grazie alla poca densità di popolazione, ma ricchi di storia.

Qui si tenne infatti la battaglia di Little Big Horn, in cui le truppe del generale Custer vennero sterminate. Ancora oggi in Montana vivono alcune tribù di nativi e si possono visitare le riserve dei Niitsitapi, i Piedi Neri, o degli Cheyenne. Il momento migliore per recarvisi sono delle celebrazioni rituali chiamate pow-wow.
 
Quando si parla del Montana inoltre tutti pensano alle pellicole western: le sue praterie furono lo sfondo di molti film di quel genere. Oggi si può vivere un’esperienza da cowboy nei ranch e addirittura accompagnare i mandriani a cavallo nel viaggio del bestiame verso pascoli verdi, il noto cattle drive.
 

Il lato romantico della vacanza lo troverete nell’alloggio: ci sono dei resort che offrono delle vere ‘case nella prateria’ dove soggiornare.

Il Paws Up ad esempio si estende su 15.000 ettari nella valle del fiume Blackfoot  e propone delle suite di tela, tende attrezzate con tutte le comodità per farvi vivere una vacanza nella natura selvaggia ma circondati da un romantico lusso.
 
Qui potrete fare escursioni a cavallo, rafting e discese in corda doppia da pareti di roccia. Il momento magico per soggiornare in questo ranch è aprile: vi si tiene il raduno delle cowgirl americane, una manifestazione folcloristica e particolare, tutta a tinte rosa.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI