Saint-Malo, la città che nasce dall’oceano

Guida Guida

In Bretagna, magnifica e singolare regione francese, la presenza del mare condiziona il destino dei popoli e delle città. Caliamoci nella città dei corsari!

Lo scrittore Flaubert descrisse la cittadina di Saint-Malo come ‘una corona di pietra posata sulle onde’: il suo legame con l’oceano è antico e profondo.

Edificata in granito, arroccata sui remparts, i celebri bastioni medievali, era conosciuta come la città dei corsari al servizio del re di Francia.

Nel Seicento e nel Settecento era il porto francese di maggiore importanza, tra scorribande di pirati, pescatori, mercanti di spezie e tessuti. Armatori e capitani di lungo corso abbellirono la cittadina costruendovi le Malouinières, bellissime ville di campagna, affacciate sul mare, che formano un’ulteriore corona alla cintura delle fortificazioni della città.

Oltre a Saint-Malo è da visitare la sua gemella Dinard, nota già da metà dell’Ottocento come ‘Cannes del nord’, elegante e aristocratica. Set del capolavoro di Eric Rohmer Racconto d’estate, è il luogo adatto per passeggiare al tramonto e osservare i colori del mare e delle scogliere, che sembrano incendiarsi agli ultimi raggi del sole.
 
Per gli amanti delle ostriche la tappa obbligata è il pittoresco borgo marinaro di Cancale, famoso per l’ottima qualità dei crostacei, che si possono gustare nei localini nei pressi del porticciolo. Potete soggiornare in uno dei romantici e caratteristici hotel ricavati dalle malouinières, affacciati sugli scogli e sul mare.
 
A questo punto non siamo molto lontani dal confine tra Bretagna e Normandia: una visita al Mont-Saint-Michel e alla sua baia è da fare al calare della sera: vi attende uno spettacolo quasi mistico.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI