Il fascino e l’eleganza di Ginevra

Guida Guida

Una piccola capitale cosmopolita multiculturale, multietnica e multilingue. Da visitare assolutamente.

Ginevra è una città legata al teatro e alla musica, ma soprattutto a grandi pensatori come Calvino, Rousseau, Piaget e De Saussure. La sua posizione è magnifica: disposta lungo l’insenatura dove il Rodano lascia il lago Lemano, ha le vette e le colline del Giura che sembrano abbracciarla. 

Il suo simbolo è l’orologio floreale del Jardin Anglais, che testimonia la lunga tradizione dell’industria orologiaia ginevrina: formato da 6500 fiori freschi, vanta anche il record della lancetta dei secondi più lunga del mondo (2,5 metri di estensione). 
 
Una passeggiata con vista lago è d’obbligo nell’ottocentesco Jardin Anglais, per poi passare al magnifico roseto del vicino Parc La Grange. Dal lungolago si passa al centro storico, dominato dalla Cattedrale di St. Pierre. Il vero cuore della città però è Place du Bourg-de-Four, la piazza più antica di Ginevra. Se siete amanti di librerie e negozietti di antiquariato non perdetevi la Grand-Rue, dove nacque anche Jean-Jacques Rousseau al numero 40. Oggi vi sorge l’Espace Rousseau, che ospita un tour audiovisuale di trenta minuti per immergersi nella vita e nei lavori del filosofo illuminista.
 
Chi invece è interessato all’arte contemporanea deve dirigersi alla fabbrica di Plainpalais, degli anni Cinquanta del Novecento, trasformata nella galleria MAMCO (Musée d’Art Moderne et Contemporain). Ginevra omaggia la sua tradizione dell’orologeria con due musei: il Patek Philippe, fondato dall’omonima ditta di orologi, che narra la storia della misurazione del tempo dal XVI secolo a oggi. Qui potrete ammirare orologi a cucù davvero incredibili, oltre ai pezzi più rappresentativi della produzione Patek Philippe. Il secondo spazio è La Cité du Temps, sulla riva destra del fiume, dove si può visitare la Collection Swatch, che espone 1700 pezzi prodotti dal 1983 ai giorni nostri.
 
Per finire rilassatevi ai Bains des Pâquis, i bagni municipali in Quai du Mont-Blanc: d’inverno si può fare una sauna, un bagno turco o un massaggio, mentre d’estate ci si abbronza sulla spiaggia. 
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI