La Riva degli Schiavoni, uno dei luoghi più suggestivi di Venezia

Guida Guida

Una passeggiata dal ponte della Paglia fino all’Arsenale per scoprire tutta la magia della città sospesa nel tempo.

Venezia e i suoi mille gioielli: oggi vi parliamo della Riva degli Schiavoni, che significa riva degli slavi. Il toponimo allude alle navi dei mercanti dalmati che approdavano su questa riva e importavano pesce e carne conservati. 

Il punto di partenza della passeggiata è Palazzo Ducale; da lì ci si incammina verso l’Arsenale, tenendo l’acqua sulla destra

Attraversate il ponte della Paglia, fermatevi a metà e guardate a sinistra: vedrete il ponte dei Sospiri, il collegamento fra Palazzo Ducale e le Prigioni. Sulla sinistra si trova il Palazzo delle Prigioni.

 
Poco lontano c’è uno degli alberghi più esclusivi di Venezia: il Danieli. Attraversate il prossimo ponte e vi troverete davanti a un imponente monumento di bronzo sormontato da una statua equestre: venne realizzato da Ettore Ferrari per celebrare Vittorio Emanuele II.
 
La chiesa di Santa Maria della Visitazione, meglio conosciuta come La Pietà, è legata alla figura di Antonio Vivaldi, che infatti compose qui molti dei suoi capolavori. Percorrete calle della Pietà fino alla fine, poi girate a sinistra, quindi a destra e prendete calle Bosello fino a raggiungere la Salizzada dei Greci, imboccatela e passeggiate tranquillamente lungo questa via piena di negozi. 
 
Dopo il ponte girate a sinistra per le Fondamenta dei Furlani; poco più avanti si trova la Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, che vale una deviazione. Andate fino alla Salizzada Sant’Antonino, percorretela e girate a sinistra. La chiesa di Sant’Antonino è visitabile solo su prenotazione. Terminata la Salizzada Sant’Antonino girate a destra, giungerete in campo Bandiera e Moro, dove si trova la chiesa di San Giovanni in Bragora.
 
Attraversate il campo e girate a sinistra in calle del Dose. Giungerete così sulla Riva degli Schiavoni, poi girate a sinistra e attraversate il ponte. Il primo edificio che vedete a sinistra è Ca’ di Dio, nel Medioevo un ospizio per pellegrini. Girate a sinistra in calle dei Forni, dove un tempo si trovavano i forni dell’Arsenale in cui veniva prodotto il pane per i marinai veneziani. 
 
Poco più avanti girate a sinistra per calle di Fondamenta Pegola: all’angolo di destra si trova la chiesa di San Martino. Dopo averla visitata girate a destra sulle Fondamenta di Fronte e continuate per il campo Arsenale, dove vi troverete davanti l’omonimo palazzo.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI